Sport
marzo 23, 2015 760 Visualizzazioni

Un ottimo Atletico Chiaravalle cede il passo al Filottrano

Un ottimo Atletico Chiaravalle cede il passo al Filottrano

L’Atletico Chiaravalle di Mister Molinelli esce dal campo sconfitto dopo il big match con la Polisportiva Filottrano ma la testa è alta. Alta perchè il risultato finale di 1-2 lascia intuire quanto sia stato equilibrato, e perchè il modo in cui è maturato (gol negli ultimi secondi) dopo aver dominato la prima frazione fa capire quanto la squadra sia stata vicina all’ottava vittoria consecutiva.

Partita bellissima che ha entusiasmato il numerosissimo pubblico che ha gremito gli spalti! Siamo orgogliosi -dice il tecnico delle chiaravallesi- dell’ennesima grande prova contro una corazzata con cui ce la siamo giocata alla pari con ragazze con noi da anni, alcune da sempre, e cresciute in maniera esponenziale! Il rammarico è sul primo tempo dove l’1-0 (Donati ndr) ci sta stretto dato che ci siamo divorati palle gol incredibili. Nella ripresa siamo calati noi e cresciute loro, nel finale chi trovava il gol avrebbe vinto, e l’esperienza del Filottrano ha avuto la meglio essendo state molto ciniche rispetto a noi.Comunque gran pomeriggio di sport e grande esame di maturità passato nonostante la sconfitta.”

Dopo i complimenti meritati alla propria squadra, Molinelli si lascia andare ad uno sfogo verso la direttrice di gara. “Nota stonata un arbitro donna inesistente, era una partita auto arbitrata, per fortuna le ragazze hanno messo correttezza e buon senso in campo. Dovrebbero guardare le classifiche prima di designare gli arbitri, davvero nulla come mai visto prima!

Se la sconfitta sia l’addio al sogno playoff è ancora presto per dirlo, ma a guardare il calendario non c’è da essere molto ottimisti. Certo, la matematica è tutta dalla parte dell’Atletico, ma come anticipato le ultime 3 sfide non giocano molto a favore delle rosanero.

Prima di fasciarsi la testa però ci sono ancora tre partite da giocare, due alla portata (anche se all’andata la Jesina diede un inopinabile dispiacere) e una decisamente proibitiva. Già perchè nel prossimo turno l’Altetico andrà a Fano, a contendersi i tre punti con la capolista Flaminia. C’è tuttavia un però, anzi due. Il primo è che le fanesi lo scorso weekend sono state fermate dal San Michele, il secondo è che l’Atletico visto nelle ultime settimane è una squadra che davvero può giocarsela con tutte.

di Giovanni Romagnoli

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Facebook Comments