Sport
ottobre 13, 2014 1029 Visualizzazioni

Un cinico Vismara manda ko la Biagio

Un cinico Vismara manda ko la Biagio

Il Vismara ha fatto la sua partita, mettendo in difficoltà la Biagio senza attaccarla; sostanzialmente l’ha colpita in due occasioni (un calcio di punizione e un corner) e l’ha messa ko. Al di là delle due sortite offensive, i pesaresi hanno pensato a non prenderle togliendo respiro alla manovra rossoblu, sopratutto negli ultimi metri dove, è inutile nascondersi, manca un giocatore che possa scardinare le difese. Badate bene, il Vismara ha una squadra di tutto rilievo, guidata da un mister preparato, e alla fine dei conti il risultato ha premiato le sue scelte. Certo però che osservata dal punto di vista chiaravallese perdere una partita così fa male, perché quando si ha costantemente il pallino del gioco, si esprimono ottime trame e si va al tiro in diverse occasioni (cogliendo anche un palo) la sconfitta si digerisce con qualche difficoltà.

IL TABELLINO
BIAGIO NAZZARO 0 – VISMARA 2
BIAGIO NAZZARO: Cecchini, Medici, Domenichetti, Fenucci Giovanni, Giovagnoli, Tenace (78’ Fabiani), Cecchetti (46’ Pericolo), Rossini, Gabrielloni, Magini, Borgognoni (71’ D´Urzo). A disposizione: Niosi, Silvestrini, Giampieri, Landriscina. All. Fenucci Gianluca
VISMARA: Celato, Balla, Ruggeri, Bartoli, Gentili, Passeri, Vaierani (62´ Liera), Giampaoli, Francioni (87’ Tonucci), Rossi, Zonghetti (70’ Zangara). A disposizione: Mumuni, Gregori, Tagliavento, Antonioli. All. Pazzaglia
RETI: 11’ Bartoli, 41’ Gentili
ARBITRO: Scarpetti della sezione di S. Benedetto del Tronto
Note: Spettatori 650 circa (Presenti le formazioni giovanili della Biagio Nazzaro che hanno sfilato durante l’intervallo): Ammoniti Celato, Giovagnoli, Liera, Zangara

Il primo squillo ospite arriva all’11’ quando un fallo di Cecchetti al limite mette Bartoli nelle condizioni di calciare una punizione da posizione favorevole. Il suo destro è forte e preciso all’incrocio, Cecchini non ci arriva ed è 0 a 1.
Passano pochi minuti e la Biagio ha già la palla per pareggiare. Davvero da applausi l’azione che si sviluppa sulla sinistra con Rossini e Borgognoni, prosegue sulla destra con Magini che di testa appoggia per l’accorrente Gabrielloni il quale, con un pregevole tocco al volo di destro, batte Celato ma non il palo che strozza sul nascere il boato del Comunale.

La prima frazione è un monologo rossoblu. Rossini ci prova più volte ma il suo destro non sembra in giornata spedendo la sfera sempre lontano dallo specchio della porta. Anche Cecchetti potrebbe far male ma la sua conclusione nel cuore dell’area di rigore termina incredibilmente alta.

C’è ottimismo perché giocando così la rimonta sembra una cosa alla portata degli uomini di Fenucci che tuttavia sul finire della frazione combinano la frittata. Un innocuo cross dalla destra viene infatti spedito in angolo da una presa sfortunata di Cecchini e sugli sviluppi dello stesso corner scaturisce lo 0 a 2. Passeri, lasciato incredibilmente solo, sbaglia il colpo di testa sul quale però si avventa Gentili che spedisce in rete.

La ripresa è più avara di occasioni da rete ma è sempre la Biagio a tenere palla. Nonostante la pressione sia meno evidente i rossoblu continuano a sfiorare il gol. Celato prima si supera sul sinistro di Pericolo, non al meglio ma gettato nella mischia con la mascherina a protezione del volto, poi a pochi minuti dal termine blocca a terra il mancino di Fabiani che perde l’attimo giusto a due passi dalla porta.

di Giovanni Romagnoli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Facebook Comments