Sport
marzo 23, 2015 772 Visualizzazioni

Un buon Chiaravalle Futsal cade sul campo dell’Ankon C5

Un buon Chiaravalle Futsal cade sul campo dell’Ankon C5

Nuova sconfitta esterna per il Chiaravalle Futsal, troppo pesante nel risultato per i valori espressi in campo, figlia delle solite decisive distrazioni pagate sempre a caro prezzo; nel complesso comunque una prestazione di livello che dimostra una volta di più come quella di mister Maggiori sia una squadra capacissima di giocarsela con tutti.

ANKON C5 – CHIARAVALLE FUTSAL: 6  – 3
Marcatori: Xhaferi (A), Spinsanti (C), Noviello (A), Noviello (A), Noviello (A), Rinaldi (C) // Giacchè (A), Cristiani (C), Giacchè (A)
ANKON C5: 1 – Cittadini Francesco, 3 – Grimani Giorgio, 5 – Cacchione Carmine (K), 6 – Campofredano Giovanni, 7 – Xhaferi Olsi, 8 – Noviello Filippo, 9 – Giacchè Simone, 10 – Pereira Pena Danilo, 23 – Scoponi Vittorio. All. Argenziano Carmine
CHIARAVALLE FUTSAL: 1 – Sampaolesi Giacomo, 2 – Omenetti David, 3 – Rinaldi Edoardo, 4 – Cristiani Gianluca, 5 – Burgio Francesco, 6 – Tesei Simone, 7 – Spinsanti Edoardo, 8 – Ranieri Salvatore, 11 – Vichi Fabrizio (K), 12 – Mansi Matteo. All. Maggiori Andrea

A differenza dell’andata (match concluso 1 – 0  per i chiaravallesi) la partita è ricca di gol sin dall’inizio: al 5′ passano in vantaggio i padroni di casa con Xhaferi bravo a sfruttare la corta respinta della difesa; pareggio immediato di Spinsanti che da posizione defilata inventa una chirurgica conclusione sul secondo palo. Un minuto dopo ancora Spinsanti si rende pericoloso sul servizio di Tesei costringendo Cittadini alla deviazione in angolo, mentre dall’altra parte Xhaferi viene chiuso all’ultimo al termine di una bella azione personale palla al piede. All’11 e al 13′ è Tesei ad impensierire in due occasioni fotocopia il portiere anconetano, dribbling sul diretto avversario e conclusione potente. Passano pochi minuti e da una punizione battuta rubando qualche metro Noviello trova prima la respinta di Sampaolesi, quindi sulla ribattuta il tiro che passa tra una selva di gambe prima di infilarsi in rete; il minuto successivo è Campofredano a costringere il numero 1 rosanero alla deviazione in angolo e dal corner successivo palla scodellata a scavalcare la difesa e gol di Noviello con la bella conclusione di controbalzo; in 2′ partita in discesa per i padroni di casa! Tesei non ci sta, riparte veloce, conclude in porta, ma trova ancora la bella risposta di Cittadini; al 25′ un 2 vs 1 degli ospiti viene trasformato nel 4 a 1 locale ancora da Noviello che dopo aver rubato palla conclude imparabilmente in porta. Il Chiaravalle Futsal non si abbatte, sfiora il gol con la punizione di Tesei salvata sulla linea dalla difesa così come la successiva ribattuta di Rinaldi, quindi accorcia le distanze con lo stesso Rinaldi che, appostato sul secondo palo, chiude in scivolata il tiro cross di Tesei.

La ripresa si apre con gli ospiti che spingono sull’acceleratore per riaprire ulteriormente la gara: Scoponi, subentrato a Cittadini, è subito bravo su Spinsanti, la punizione di Vichi fa la barba alla traversa, mentre ancora Spinsanti viene bloccato sul più bello dall’uscita bassa dell’estremo difensore anconetano. Nel mezzo l’occasione di Campofredano sul quale è bravo Sampaolesi nella deviazione in angolo, cosiccome al 13′ al termine di una bella azione personale di Pereira. Il match è ancora in bilico con la pressione costante dei rosanero che porta alla bella combinazione Spinsanti – Cristiani conclusa da quest’ultimo con la parata di piede di Scoponi, mentre Burgio manca di poco il bersaglio dal limite. Dal ribaltamento di gioco successivo nasce il gol di Giacchè che insacca l’assist di Pereira. Gli ospiti hanno ancora la forza di reagire e Cristiani da centro area trova la rete che da un senso agli ultimi minuti; gli ospiti tentano la mossa del portiere di movimento, ma da una palla non ottimamente gestita nasce il gol del definitivo 6 a 3 con Giacchè che batte Sampaolesi uscito dalla propria area. L’ultima occasione del match è ancora di marca rosanero con Ranieri che da ottima posizione non riesce a ridurre il passivo.

Nonostante il risultato “pesante” è tutt’altro che da buttare la prestazione dei chiaravallesi; evitare gli errori commessi, ripartendo da quanto di buono espresso è fondamentale per affrontare con il piglio giusto il prossimo decisivo match contro l’Acli Mantovani che, nonostante la posizione di classifica deficitaria, continua a lottare in ogni incontro; mantenere alta la concentrazione per raggiungere il risultato pieno è l’obbligo dal quale non possono esimersi i ragazzi del presidente Balducci!

di Simone Marani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Facebook Comments