Cronaca
giugno 24, 2015 2070 Visualizzazioni

Sei arresti per droga a Chiaravalle

Sei arresti per droga a Chiaravalle

Ancora arresti per droga a Chiaravalle. Nella serata di martedì scorso, in un’abitazione nella zona di via Verdi, in pieno centro urbano, i carabinieri di Chiaravalle guidati dal maresciallo Domenico Maurelli hanno arrestato in flagranza di reato sei italiani, tutti giovanissimi disoccupati, tra cui quattro ragazze, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.
Le quattro ragazze sono la ventiduenne L.M.C., la ventiseienne L.S.A., G.G di 18 anni e M.L. anch’essa diciottenne. I due giovani coinvolti ed arrestati sono P.O., appena diciottenne e G.G., trentaduenne di origini napoletane ma da molti anni residente a Chiaravalle, anch’egli conosciuto alle forze dell’ordine.

Da molto tempo i carabinieri di Chiaravalle stanno seguendo con preoccupazione e con mirate indagini l’aumento di consumo di sostanze stupefacenti tra i giovani chiaravallesi, fenomeno in parte già contrastato con decine di operazioni antidroga, anche assai recenti, che hanno portato negli ultimi due anni a numerosi arresti tra gli adolescenti di Chiaravalle. Preoccupante anche la tipologia di stupefacente consumato e spacciato: è crescente il diffondersi dell’uso di eroina e pasticche di pericolosissima natura chimica.

I carabinieri verso le 22 di martedì scorso hanno fatto irruzione nell’appartamento, in affitto ad una delle diciottenni, pregiudicata, al cui interno vi erano altri cinque giovani: quattro di Chiaravalle ed una ragazza di Senigallia. I sei sono stati trovati in possesso di varie droghe: 92 grammi di hashish di tipo oleoso, divisi in due panetti da 46 grammi ognuno, altri 5 grammi di hashish divisi in 5 pezzi da un grammo ognuno, quattro grammi di eroina divisi in quattro involucri, una pasticca di MD ed una pasticca di Subotex, oltre ad un bilancino di precisione ed un coltello sporco di hashish, evidentemente usato per tagliare il panetto della stessa sostanza stupefacente.

I 6 giovani si sono dichiarati tutti proprietari dello stupefacente affermando di essere consumatori ma non spacciatori. Diverse però le risultanze investigative dei carabinieri ed i sei giovani, di cui quattro già pregiudicati, sono stati arrestati e ristretti agli arresti domiciliari. Molto particolare anche il “confezionamento” dei due panetti di hashish, pressati e molto sottili, tanto che uno dei due era nascosto all’interno di un cartoncino, utilizzabile come base delle buste da spesa di cartone.

di Gianluca Fenucci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Facebook Comments