Sport
ottobre 20, 2015 1009 Visualizzazioni

Prova di forza della Biagio, Loreto al tappeto

Prova di forza della Biagio, Loreto al tappeto

La Biagio Nazzaro Chiaravalle irrompe prepotentemente nelle zone alte della classifica e solo per la differenza reti (pesano i tanti gol subiti ad inizio torneo) non agguanta una posizione nella griglia playoff che comunque inizia a vedere da vicino.
Fortemente rimaneggiata a causa delle tante assenze (tra infortuni e squalifiche mancavano diversi titolari) la squadra di Lelli a Loreto trova la chiave di volta nella grinta e nell’estro di alcuni elementi.

IL TABELLINO
LORETO 0 – BIAGIO NAZZARO 2
LORETO: Tomba, Grottini (53’ Alessandrini), Pigliacampo (70’ Scriboni), Mazzieri, Baleani, Ristè, Streccioni, Moriconi, Garbuglia, Camilletti, Scoppa (21’ Cheddira). All. Moriconi
BIAGIO NAZZARO: Tavoni, Candolfi, Santoni, Medici, Giovagnoli, Ruggeri, Lassaro (70’ Carloni), Rossini L., Gabrielloni (84’ Malavenda), Giampieri (61’ Gatti), D’Errico. All. Lelli
RETI: 16’ D’Errico, 48’ Rossini
ARBITRO: Scarpetti della sezione di S. Benedetto del Tronto
Note: espulso Ruggeri al 67’ per doppia ammonizione

Al Salvo D’Acquisto di Loreto, fatta eccezione per gli ultimi minuti quando la Biagio rimane in dieci, si vedono in campo solo i rossoblu che sin dalle battute iniziali premono forte sull’acceleratore. Mattatore D’Errico che fa le prove generali del gol già al 6’. Fuga sulla sinistra, due dribbling e tiro potente ma centrale sul quale Tomba non ha difficoltà. Rete che arriva appena dieci minuti dopo. Filtrante alto di prima intenzione di Rossini, scatto bruciante di D’Errico, gioco di prestigio in area che mette a sedere sia Grottini che Mazzieri, diagonale preciso e per i tifosi giunti da Chiaravalle è gioia grande.
La risposta del Loreto è su punizione, ma Tavoni è attento.
Si riprende a giocare a porta unica e prima Giampieri tenta l’eurogol con una conclusione al volo dalla distanza, poi Rossini si porta al tiro da ottima posizione dopo un bel dribbling ma Tomba respinge.
Passano i minuti ma il copione è sempre lo stesso. Così al 38’ è ancora la Biagio a cercare il gol con Giampieri, servito da D’Errico, che dalla distanza scalda i guanti di Tomba.
Prima dell’intervallo ancora due occasioni per la Biagio. La prima capita sui piedi di D’Errico che defilato spara un sinistro che sibila non molto lontano dalla porta avversaria. Sulla seconda ci vuole invece un Tomba monumentale per deviare in angolo un tocco sotto porta di Lassaro.

La musica in apertura di ripresa non cambia. D’Errico detta legge sulla sinistra, entra in area e viene strattonato in maniera più che evidente. L’arbitro lascia incredibilmente correre. Poco male però perchè al 48’ arriva subito il raddoppio con Rossini abile a ricevere un preciso lancio di Lassaro (pregevole velo di D’Errico) e a battere Tomba con un preciso rasoterra.
La partita sembra ormai chiusa ma un pò di pepe nel finale lo ‘regala’ il doppio giallo rimediato da un comunque ottimo Ruggeri. Nonostante l’inferiorità numerica i rossoblu tengono a debita distanza gli avversari portanto a casa 3 punti meritatissimi.

di Giovanni Romagnoli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Facebook Comments