Politica
aprile 22, 2015 1473 Visualizzazioni

NCD Chiaravalle accusa il Sindaco di non prendere decisioni

NCD Chiaravalle accusa il Sindaco di non prendere decisioni

Chi non decide e non sceglie preferendo che siano sempre altri a farlo per lui deve lasciare la poltrona perché non può guidare una città come Chiaravalle”. E’ duro l’affondo che Michelangelo De Vecchis, coordinatore locale del Nuovo Centro Destra, riserva al sindaco Costantini. “A Chiaravalle – sostiene De Vecchis – assistiamo ad un’inerzia amministrativa deplorevole e grave. Nascono comitati come funghi, si promuovono raccolte di firme e petizioni per risolvere questo o quel problema ed in tutto questo bailamme il sindaco splende per la sua assenza”.

De Vecchis parla della viabilità dell’area commerciale vicino al centro “La Manifattura” ma anche della sicurezza e dell’area ex Fintecna. “Al centro commerciale regna il caos più totale perché il sindaco ha fatto modificare la viabilità su pressione di alcuni residenti che lamentavano problemi di traffico. Ebbene il risultato è che ora la petizione di firme la stanno facendo gli oppositori del centro commerciale: se un’amministrazione mette mano alle problematiche solo dopo l’ondata emotiva di questo o quel soggetto significa proprio che manca una progettualità ed una visione globale e futura di come si vuol far crescere Chiaravalle”.

Il coordinatore di NCD, inoltre, denuncia che nei giorni scorsi alcuni operai comunali hanno lavorato sul tetto del palazzo municipale sprovvisti dei più elementari requisiti di sicurezza. “Abbiamo le foto e le prove: si poteva verificare una tragedia”.

Inoltre, sull’area ex Fintecna, De Vecchis rivendica una sorta di primogenitura sulla soluzione del problema. “Per primi abbiamo promosso incontri pubblici a cui ha preso parte anche la Servizi srl ed una sola volta il sindaco e per primi abbiamo detto che in quella zona dovrebbe sorgere un polo culturale ed economico che potrebbe coinvolgere la figura della Montessori ed anche l’università di Agraria di Ancona interessando la proprietà, così che il sito sia il volano di iniziative che portino lustro e benessere alla città”.

di Gianluca Fenucci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Facebook Comments