Politica
maggio 15, 2015 1516 Visualizzazioni

Mencarelli: “Finalmente convocata la Commissione Urbanistica sull’area ex Cral”

Mencarelli: “Finalmente convocata la Commissione Urbanistica sull’area ex Cral”

Riceviamo da Ennio Mencarelli, ex Consigliere Comunale di Chiaravalle, una serie di spunti di riflessione sull’area ex Cral

“Finalmente convocata la Commissione Urbanistica sull’area ex Cral; avendo seguito da molto vicino la questione e poichè l’ignoranza del passato non consente di programmare il proprio futuro, ci sentiamo di offrire ai Consiglieri che parteciperanno ai lavori della Commissione (CHE, RICORDIAMO, E’ PUBBLICA!) alcuni spunti di riflessione sotto forma di domandine semplici semplici… 1) Il Comune, nella persona dei Responsabili tecnici e di quelli politici, nel 2010 fu informato dalla Fintecna della propria volontà di ridurre il prezzo di vendita dell’area ex Cral a soli € 2.230.000,00? 2) Il Comune fu mai informato dalla Fintecna della esistenza di una “offerta irrevocabile d’acquisto” dell’area ex Cral presentata da una Impresa Edile di Monte san Vito? 3) La precedente Giunta Comunale ha mai preso in esame la possibilità di acquistare l’area e i fabbricati ex Cral? E se si, perchè ha deciso di non avanzare una propria offerta? 4) Il Comune di Chiaravalle, quale “comodatario” di locali su Piazzza Garibaldi, aveva un diritto di prelazione? E se si, perchè non l’ha esercitato? 5) Sulla base dell’attuale Legge Urbanistica, delle previsioni delle NTA del PRG, di quelle del PRPCS e della scheda specifica relativa all’area ex Cral, quali sono le “potenzialità edificatorie complessive” dell’area stessa? 6) Il Comune ha per caso intenzione di destinare “in tutto o in parte” l’area o i fabbricati ex Cral ad attività di “pubblico interesse”? 7) nel caso, quale area del territorio comunale il Comune sarebbe disponibile a “mettere a disposizione” della Società Servizi srl per consentirle di “delocalizzare” i volumi eventualmente non realizzabili in loco? 8) Durante la redazione delle “linee guida” del 2010 e, successivamente, durante l’elaborazione della Variante del Piano di Recupero del Centro Storico nel 2012, vi sono stati contatti tra gli Uffici Tecnici Comunali e la Fintecna o i rappresentanti della Servizi srl aventi ad oggetto specificatamente la destinazione urbanistica dell’area e dei fabbricati ex Cral? 9) Nel caso, si è affrontato il problema dell’accesso veicolare all’area, evidenziandosi l’impossibilità di accedervi da Viale Montessori? 10) Nel caso è stato per caso “suggerito” alla Fintecna o alla Servizi srl di prevedere, in un futuro progetto, un accesso dall’Orto del Prete che nello stesso anno 2012 il Comune acquisiva dalla Parrocchia in “diritto di superficie” in cambio di pari diritto u parte del Chiostro, per novantanove anni? 11) per quale motivo nonostante che l’area definita “Orto del Prete” sia venuta in godimento del Comune di Chiaravalle già da tre anni, la stessa continua ad essere interclusa (e vietata al godimento della cittadinanza) essendo a tutt’oggi recintata ed adibita a Orto urbano ad esclusivo uso di PRIVATI? 12) I PRIVATI che utilizzano in via esclusiva l’area Orto del Prete corrispondono un qualche canone al Comune di Chiaravalle?

da Ennio Mencarelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Facebook Comments