Sport
marzo 12, 2015 790 Visualizzazioni

Marani si fida del suo Futsal

Marani si fida del suo Futsal

Tranquillità sinonimo o conseguenza di fiducia?
Non per Simone Marani, DS del Futsal Chiaravalle che pur vivendo con apprensione questo finale di stagione è ottimista e fiducioso nei confronti dei rosanero di Maggiori.
Ci siamo complicati la vita in queste ultime partite.
Va archiviata in fretta la partita contro il Futsal Ancona, non buttata, perché fino al pareggio abbiamo disputato una discreto match, gli errori seguenti però vanno sottolineati con la penna rossa e cancellati dalla memoria”.

Salvezza acquisita o ancora da conquistare?
Mancano ancora 6-7 punti per mandare in archivio la stagione.
La distanza attuale tra terzultima e quartultima è notevole, ma non può renderci sazi e tranquilli, bisogna chiudere prima possibile il discorso salvezza”.

Rimangono però partite abbordabili e un calendario abbastanza vantaggioso. A partire dal Brecce Bianche…
“Partita alla portata proprio come contro San Costanzo e Numana, dove non abbiamo conquistato i tre punti.
Le partite vanno giocate prima di essere vinte, all’andata il pareggio ci lasciò l’amaro in bocca e il retrogusto di beffa: non possiamo più commettere certi errori perché questa sarà una gara decisiva, che potrebbe condannare il Brecce e avvicinare noi alla zona franca”.

L’approccio della squadra a queste ultime partite è fonte di preoccupazione?
“Fatta eccezione per Numana, sotto il punto di vista mentale non abbiamo mai sbagliato partita.
Resto fiducioso e ottimista, desideroso di non arrivare con l’acqua alla gola alle ultime partite.
Vinciamo venerdì e sarà tutto più semplice e gradevole”.

Chi può caricarsi il Futsal Chiaravalle sulle spalle e portarlo alla salvezza?
“Serve la forza di tutti.
Se capitan Vichi giocherà ai suoi livelli, tutti i compagni ne beneficeranno”.

di Luca Rebiscini

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Facebook Comments