Cronaca
maggio 26, 2015 2236 Visualizzazioni

Litiga con la moglie e viene portato a Torrette per un malore

Litiga con la moglie e viene portato a Torrette per un malore

Litiga con la moglie, arrivano i carabinieri che gli sottraggono i tre fucili che aveva in casa, lui si sente male, lo soccorre il 118 ed i volontari della Croce Gialla lo trasportano al pronto soccorso dell’ospedale di Torrette. E’ la disavventura capitata ad A.S., chiaravallese di 57 anni che abita in via Curiel con la moglie ed i due figli. Nel primo pomeriggio di ieri sembra che l’uomo stesse litigando con la moglie, urlandole contro improperi, quando un vicino di casa, preoccupato che gli eventi potessero sfociare in qualcosa di più grave, ha telefonato ai carabinieri che si sono prontamente portati sul posto, alcuni in divisa, indossando anche il giubbotto antiproiettile, ed altri in borghese che si sono posizionati nelle vicinanze dell’edificio.

Una volta entrati nel giardino all’esterno della casa, sul retro dell’abitazione, i carabinieri si sono trovati di fronte l’uomo prostrato e colpito da una sorta di malore. Gli hanno requisito i fucili da caccia, regolarmente registrati, come si usa fare in casi come questi ed hanno chiamato il 118. Due volontari della Croce Gialla lo hanno soccorso e, sorreggendolo, lo hanno accompagnato nell’ambulanza per poi portarlo, in regime di codice verde, all’ospedale di Torrette.

di Gianluca Fenucci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Facebook Comments