Sport
febbraio 12, 2015 1002 Visualizzazioni

Le pagelle della Biagio Nazzaro dopo il successo sul Città di Castello

Le pagelle della Biagio Nazzaro dopo il successo sul Città di Castello

Voti alti, per tutti. E tutti ampiamente meritati. Tutte prestazioni sopra le righe per i rossoblu di Mister Fenucci che contro il Città di Castello, nella gara di andata degli Ottavi di Finale di Coppa Italia, hanno messo in campo un gran calcio.

Cecchini 7,5: Torna titolare dopo diverse settimane ma non si fa intimorire nè dagli avversari nè dall’importanza del match. A volte forse insicuro nelle uscite (peccati di gioventù leciti per un classe ’97), risponde sempre presente, soprattutto nella conclusione finale di Porricelli che poteva complicare la partita di ritorno.

Medici 8: Si propone a piccole dosi in fase offensiva lasciando a Borgognoni il compito di attaccare. Decisiva, quando ancora il risultato era in bilico, una diagonale in recupero pressochè perfetta su Pagliardini che si stava involando tutto solo dalle parti di Cecchini.

Bartolucci 7: Mette molta quantità lungo tutto l’out sinistro peccando forse in qualità nella fase offensiva. Ha avuto compito più semplice con Bevilacqua, mentre ha arretrato il raggio di azione quando Pagliardini è stato spostato dalle sue parti.

Fenucci Giovanni 7,5: Solito baluardo della difesa rossoblu. Perde qualche duello aereo e forse sbaglia qualche appoggio di troppo, ma l’esperienza che il Capitano dà al reparto e a tutta la squadra è ancora una volta fondamentale.

Giovagnoli 8: Se in altre circostanze alcune sue giocate di fino possono aver messo in difficoltà il suo reparto, col Città di Castello gli riesce invece praticamente tutto.

Giampieri 7,5: Personalità da vendere e sagacia tattica invidiabile per un classe ’98. Pur giocando nella zona nevralgica del campo gestisce al meglio l’ammonizione presa al 37’ della prima frazione.

Domenichetti 8: Mette lo zampino in entrambi i gol. Prima si guadagna un calcio di rigore e nella ripresa fa l’assist decisivo per Rossini. Sempre una spina nel fianco degli umbri, Domenichetti si conferma uno dei migliori esterni in circolazione.

Cecchetti 7,5: Tanto lavoro ‘sporco’, fa da collante invisibile (ma determinate) tra i reparti. Spezza il gioco avversario, chiude in difesa e aiuta i compagni in avanti.

Gabrielloni 7,5: Porta in vantaggio i suoi grazie ad un’invidiabile freddezza dal dischetto. Duetta con i compagni di reparto, forse oggi poco appariscente ma molto concreto.

Rossini: 8,5: Corre e fa correre il pallone, quasi tutte le azioni offensive partono dai suoi piedi. In una delle rare eccezioni in cui non è il ‘regista’ diventa il protagonista finale con un bel mancino che si insacca per il 2-0.

Borgognoni 7: La squadra ha attaccato prevalentemente sulla fascia opposta ma quando il pallone è circolato dalle sue parti non si è fatto trovare impreparato. Nella ripresa fa la staffetta con Sampaolesi.

Sampaolesi sv: entra a risultato acquisito e fa il suo compito senza sbavature

All. Fenucci Gianluca 8: Pur attuando un turnover limitato, sceglie in modo impeccabile gli uomini da mandare in campo ai quali trasmette la giusta carica per sopperire al gap esistente tra le due rose.

di Giovanni Romagnoli e Luca Rebiscini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Facebook Comments