Sport
dicembre 9, 2014 865 Visualizzazioni

Le interviste a Fenucci e Stallone dopo il pari tra Biagio e Monticelli

Le interviste a Fenucci e Stallone dopo il pari tra Biagio e Monticelli

È un Gianluca Fenucci più disteso del solito quello che si concede ai cronisti, si legge nel sito della Società rossoblu: “Abbiamo messo in mostra grande impegno e grande determinazione ma, come successo altre volte, è stato difficile sfondare contro una squadra che chiude tutti gli spazi, soprattutto per noi, che abbiamo poca potenza fisica. Sono comunque contento della prestazione e i complimenti che ho ricevuto da Cacciatori, uno che gioca da una vita in queste categorie, testimoniano quello che è il mio modo di fare calcio, ossia provare a giocare con i miei giovani, che sono orgoglioso di allenare e di cui vado fiero. Consentitemi di dire che il terreno di gioco, che definerei vergognoso, non ci ha certo agevolato. Ci poteva anche stare un rigore per noi, ma va bene così. È la seconda domenica di fila che non prendiamo gol, oggi è importante anche questo. Mbaye? Non l´ho schierato subito per rispetto nei confronti di chi si allena sempre, visto che è arrivato solo da qualche giorno. Sono certo che, in coppia con Gabrieloni, saprà garantirci quel quid che ancora ci manca in avanti“.

Soddisfatto anche il trainer ascolano Nico Stallone: “È il settimo risultato utile consecutivo e da sette partite non subiamo una rete: per un allenatore questi sono dati importanti. Oggi il campo impossibile ha penalizzato qualità e bellezza del gioco, normalmente le due squadre sanno esprimersi meglio, ma ci accontentiamo. Abbiamo costruito tre palle gol pulite, quindi potevamo anche vincere, ma non metto in dubbio la legittimità del risultato. Un punto a Chiaravalle è ottimo, la squadra ha attualmente un buon equilibrio, impedisce all´avversario di imporre il proprio gioco ed con merito nelle prime posizioni”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Facebook Comments