Sport
marzo 16, 2015 805 Visualizzazioni

L’Atletico Chiaravalle suona la settima sinfonia

L’Atletico Chiaravalle suona la settima sinfonia

Prosegue col vento in poppa il cammino dell’Atletico Chiaravalle che a Macerata coglie la 7^ vittoria consecutiva (9^ nelle ultime 10). Un ruolini di marcia da primissima della classe, e ormai una primissima del campionato di Serie C la squadra chiaravallese lo è diventata.
Stabilmente nella griglia playoff, le ragazze di Mister Molinelli sanno di dover vincere tutte o quasi le gare da qui alla fine della stagione regolare se vorranno giocarsi la piacevole appendice degli spareggi promozione. Consapevoli di ciò, col Real le rosanero non lasciano nulla al caso e già nella prima frazione il parziale è di 4-0 in loro favore.

Il 5-2 finale, maturato grazie alle tre reti di Melissa Marchetti e ai sigilli di Ilaria Mazzanti e Federica Maiolini, riempie di orgoglio il tecnico chiaravallese. “Partita mai in discussione messa sui binari giusti fin dall’inizio. Vincere sette partite di fila in un campionato così duro è fantastico ed emozionante, soprattutto perché da squadra e gruppo vero, non risentendo affatto di assenze varie”. Chiaro riferimento, quest’ultimo, al capocannoniere Donati e Cea. Dopo diverso tempo si è invece rivista la Benitez, in campo qualche minuto nonostante ancora in condizioni precarie.
Alle pesanti defezioni la squadra ha saputo però rispondere, oltre che con il risultato, anche con il debutto della classe ’99 Giorgia Aquili, ennesimo prodotto del vivaio rosanero. “Non ho più parole per complimentarmi con le mie ragazze!

Uno sguardo alla prossima partita è doveroso, e considerando le avversarie (la Polisportiva Filottrano, seconda forza del campionato, nonché possibile avversaria nei playoff) un accenno diventa quasi obbligatorio. “L’imperativo è prepararsi al meglio per un match che si preannuncia difficilissimo. Servirà un grande sostegno dal nostro sempre caldo e numeroso pubblico.

di Giovanni Romagnoli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Facebook Comments