Sport
gennaio 30, 2015 860 Visualizzazioni

L’Atletico Chiaravalle ospita La Fenice, Molinelli: “Stiamo maturando, vogliamo rimanere in alto”

L’Atletico Chiaravalle ospita La Fenice, Molinelli: “Stiamo maturando, vogliamo rimanere in alto”

La 3^ giornata del girone di ritorno del campionato di Serie C mette di fronte le ragazze dell’Atletico Chiaravalle a La Fenice C5. Un match sulla carta alla portata delle rosanero, che già all’andata si imposero per 2 a 1 sul campo di Potenza Picena in quella che fu la prima vittoria nel massimo campionato regionale per le ragazze di Mister Molinelli.
Di quella partita ricordo molta tensione da parte di tutto l’ambiente -racconta il tecnico chiaravallese- volevamo vincere a tutti i costi perchè sapevamo che poteva essere l’occasione giusta e questo eccessivo pathos un pò ci bloccò. Nonostante la nostra supremazia sul campo fosse più che evidente, non riuscimmo a chiudere i conti quando avremmo dovuto e potuto così il risultato fu in bilico fino al termine; anzi, rischiammo anche di essere raggiunti proprio nell’ultima occasione per le avversarie

Quello era però un altro Atletico Chiaravalle, con un gruppo di ragazze affiatate ma ancora acerbe dopo il salto di categoria. Oggi le rosanero sono nel pieno di un processo di maturazione tale da proiettarle tra le squadre di fascia alta. “Sicuramente rispetto all’andata mi aspetto una partita totalmente diversa -dice un ottimista Molinelli- la squadra sta vivendo una fase di evoluzione importante. Loro invece vengono da un periodo difficile e nelle ultime partite hanno incassato molte reti. Se riusciamo ad incanalare sin dai primi minuti la partita sui binari a noi favorevoli, magari portandoci subito in vantaggio di un paio di gol, poi potremmo gestire bene il resto della gara. Questo chiaramente a patto che l’impegno non venga sottovalutato, anche perchè alcuni acciacchi ci stanno penalizzando.

Col giro di boa ormai alle spalle da qualche giornata, la classifica inizia a delinearsi con maggiore chiarezza. E con l’Atletico ad accarezzare la zona playoff, anche se ancora non è mai riuscita ad agganciarla, la ‘battuta’ se la squadra si senta più l’ultima delle prime o la prima delle ultime viene quasi spontanea. “Per come la squadra si sta comportando, avendo in più occasioni dimostrato di potersela giocare anche con le più forti, direi che il nostro obiettivo è quello di continuare a tenere dietro di noi le squadre che ci inseguono, cercando dunque di non perdere la 6^-7^ posizione. Se il processo di crescita dovesse continuare così impetuoso -conclude ottimista l’allenatore delle rosaneso-, beh, a quel punto sognare sarebbe lecito e magari potremmo anche puntare a guadagnare qualche altro gradino in graduatoria

di Giovanni Romagnoli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Facebook Comments