Sport
aprile 20, 2015 975 Visualizzazioni

La Biagio saluta tifosi e campionato con una netta vittoria

La Biagio saluta tifosi e campionato con una netta vittoria

La Biagio si congeda dal suo pubblico e chiude il campionato con una vittoria senza storia ai danni di un giovanissimo Porto d’Ascoli che sin dal calcio di inizio schiera ben 7 under. Entrambe le squadre d’altronde giocano senza pensieri, con la salvezza ormai in tasca e senza velleità di agguantare un posto nei playoff. La Biagio però ci tiene a dare un arrivederci all’Eccellenza con una vittoria e, pur schierando pedine che meno avevano giocato fino ad oggi, sin dalle prime battute dà l’impressione di poter cogliere agevolmente il successo che in effetti alla fine arriverà.

BIAGIO NAZZARO 2 – PORTO D’ASCOLI 0
BIAGIO NAZZARO: Falcetelli, Giovagnoli, Bartolucci, Giampieri, Fenucci Giovanni, Cecchetti (15’ s.t. Quintiliani), Candura (25’ s.t. Valentini), Clementi (30’ s.t. Ruggeri), Gabrielloni, Rossini, Domenichetti. A disposizione: Falcionelli, Federici, Marinelli, Landriscina. All. Fenucci Gianluca
PORTO D’ASCOLI: Cinaglia, Tarli (10’ s.t. Ciabattoni), Tommasi, Angelini, Grossetti, Virgili, Ciuti (20’ s.t. Simplicio), Schiavi (13’ s.t. Merlini), Croci, Biancucci, Candellori. A disposizione: Navarra, Mannocchi, Cafini, Viti. All. Filippini
RETI: 6’ Candura, 39’ Gabrielloni
ARBITRO: Singh di Macerata
Note: Spettatori 500 circa. Prima della gara sono state disputate alcune partite tra i rossoblu del settore giovanile

Come detto, è chiaro sin dai primi minuti che a vincere l’incontro sarà la Biagio. Troppa la differenza tra le due formazioni con i rossoblu avanti già al 6’ grazie ad una giocata di Domenichetti che mette lo juniores Candura nelle condizioni di siglare la sua prima rete nel massimo campionato regionale. Da attaccante vero il suo inserimento e da vero bomber il colpo di testa che trafigge Cinaglia.
La Biagio nonostante il vantaggio continua a premere sull’acceleratore e con Rossini sfiora il raddoppio con due conclusioni ben neutralizzate dall’estremo difensore ospite; ci prova anche Clementi senza fortuna. Il 2 a 0 arriva col il solito Gabrielloni che al 39’ beneficia dell’ennesimo assist al bacio di Domenichetti.

I secondi 45 minuti sono sempre in mano ai rossoblu che in almeno 5-6 occasioni, quasi tutte nel finale, potrebbero mettere in rete il tris. A dieci dal termine Ruggeri addomestica un pallone qualche metro fuori dall’area e prova un potente mancino che si perde poco sopra la traversa. Appena tre minuti dopo colossale palla gol per Valentini che in contropiede salta anche Cinaglia ma a porta vuota calcia a lato da posizione decentrata. Al 41’ è invece Giampieri a provarci ma la sua conclusione, forte e precisa, è parata dal numero uno avversario. Prima del fischio finale occasione per Rossini, il suo tiro viene però deviato in angolo. C’è tempo anche per uno spettacolare tiro cross in rovesciata di Gabrielloni che strappa applausi e anticipa di poco il triplice fischio.

di Giovanni Romagnoli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Facebook Comments