Sport
novembre 9, 2015 980 Visualizzazioni

La Biagio Nazzaro stende l’Helvia Recina con un tris

La Biagio Nazzaro stende l’Helvia Recina con un tris

Non inganni la classifica: siamo terzi da soli, perché il Grottammare perderà in settimana un punto, mentre due li conquisterà il Tolentino, nostro prossimo avversario. Ma non inganni nemmeno il risultato: prima della rete di Leonardo Rossini l’Helvia Recina aveva tenuto il pallino della manovra, facendo pressing a tutto campo e imbrigliando i fin troppo compassati rossoblù.

BIAGIO NAZZARO 3 – HELVIA RECINA 0
BIAGIO NAZZARO: Tavoni, Candolfi, Domenichetti, Fenucci, Giovagnoli, Giampieri, Rossini Diego (83´ Ruggeri), Rossini Leonardo, Cavaliere, Gabrielloni (77’ Medici), D’Errico (87’ Lassaro). A disposizione: Falcetelli, Carloni, Gatti, Jelicanin. All. Lelli
HELVIA RECINA: Isidori, Conforti (67’ Mogetta), Montanari (73’ Scoccia), Rapacci, Ballini, Tacconi, Pietrella, Romansky, Di Crescenzo, Francioni (70’ Stefani), Rocci. A disposizione: Maccari, Cervigni, Argalia, Domizi. All. Lattanzi
RETI: 34’ Rossini Leonardo, 63’ Rossini Diego, 72’ Gabrielloni
ARBITRO: Moretti di S. Benedetto del Tronto
Note: ammoniti Montanari al 15’, Giovagnoli al 24’, Pietrella al 79’ e Stefani al 93’. Calci d’angolo: Biagio 2 – Helvia Recina 0. Spettatori 250 circa

Il gesto tecnico da cui è scaturito il vantaggio chiaravallese ha aperto un’altra partita, dove la Biagio ha avuto facilmente ragione di un avversario che, finita la benzina, ha lasciato spazi autostradali (soprattutto sulla fascia destra) a disposizione dell’undici chiaravallese. Senza Santoni squalificato, Lelli “abbassa” la posizione di Domenichetti, confermando i restanti dieci di Civitanova.

Inizio difficile per i nostri, si diceva. Difatti sono dell’Helvia Recina le prime due conclusioni pericolose, targate Pietrella (9’) e Rocci (11’). Al 21’ il temuto Di Crescenzo serve una buona palla a Conforti, che sfodera un destro di prima intenzione su cui Tavoni ha presa facile. Al 34’ calcio di punizione per la Biagio: da distanza ragguardevole, Leonardo Rossini buca Isidori, che arriva sul pallone con colpevole ritardo. Al 38’ un palleggio fin troppo disinvolto tra Tavoni e Candolfi (ottima per il resto la prestazione dell’”under” di scuola Ancona) mette l’Helvia Recina nella condizione di battere a rete, ma la posizione irregolare di Di Crescenzo, prontamente segnalata, vanifica il gol del pareggio. Solo Biagio nella ripresa: il team di Lelli si impadronisce del centrocampo e per l’Helvia Recina cala il sipario. Al 18’ combinazione Diego Rossini – Gabrielloni – Diego Rossini, diagonale chirurgico di quest´ultimo e palla in rete. Al 20’ Leonardo Rossini potrebbe fare tris, ma la sua palla, che pure supera Isidori, è troppo corta. Al 27’ si sfalda definitavamente l’Helvia Recina: madornale errore di Ballini, palla soffiata da Diego Rossini che serve a Gabrielloni il più comodo degli assist: a “Tommy” basta spingere per portare la Biagio sul triplo vantaggio, che si mantiene senza ulteriori sussulti fino alla fine.

da Biagio Nazzaro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Facebook Comments