Eventi
gennaio 29, 2015 1809 Visualizzazioni

Importante convegno internazionale di ortodonzia al teatro Valle

Importante convegno internazionale di ortodonzia al teatro Valle

Sabato, presso il teatro Valle si svolgerà un importante convegno internazionale di ortodonzia e psicondonzia analitica dal titolo “Lattazione di San Bernardo da Chiaravalle, fase orale freudiana, metodo Bionator di Balters e Acht”.

Il relatore è il chiaravallese Olando Olivi, coadiuvato dal prof. Nerio Pantaleoni di Bologna, medico, studioso di ortodonzia e antropometria, specialista in ortognatodonzia e docente con Olivi presso la scuola di specializzazione in tecnica ortodontica di Bologna.

La relazione di Olando Olivi, che vive e lavora a Chiaravalle dove è titolare di un apprezzato laboratorio ortodontico, spazierà dalla comparazione dei più conosciuti apparecchi funzionali, alla loro costruzione, filosofia e caratteristiche. Olivi tratterà anche i temi relativi alla sua psicodonzia analitica, da lui teorizzata e resa applicabile agli elementi perturbanti della bocca di origine psichica, attraverso la rimodulazione del corpo degli apparecchi.

La psicodonzia analitica di Olando Olivi considera la bocca una zona erogena ad alto investimento libidico. “Se una zona erogena è eccessivamente investita emotivamente –- evidenzia Olivi – smette di svolgere il ruolo per cui è deputata. Nonostante la crisi che colpisce pesantemente il settore odontoiatrico – ci dice Olivi – il bilancio 2014 può considerarsi positivo. Sto collaborando con ortodontisti stranieri, in Spagna in particolare, ho partecipato a numerose conferenze e scritto articoli in ambiti prestigiosi oltre ad essere insignito del titolo di Maestro in ortodontotecnica e al conferimento del titolo di Professore dalla scuola di specializzazione in tecnica ortodontica”.

Il senso del convegno, oltre che di devolvere le quote di partecipazione alla Lega del Filo d’Oro e fare beneficienza, è di rivedere il punto sullo stato dell’arte per quanto riguarda i dispositivi funzionali più conosciuti e la loro attualità applicativa. “Troppo spesso sui Landmark o capisaldi dell’ortodonzia funzionale si fa confusione – dice Olivi – che alimenta la non formazione che diventa generalizzata e approssimativa. Fuori dall’ortodossia si scivola nel marketing e nei preformati che allontanano la nostra scienza dai canoni che hanno caratterizzato e fatto crescere questa giovane scienza in poco più di cento anni. In Italia purtroppo si è veramente soli, non ci sono aiuti. Mio figlio Jacopo si sta formando per fare questo lavoro con enormi sacrifici e convegni come quello di sabato, cui hanno già aderito specialisti da tutta Italia e da molti paesi europei come la Grecia, spero ci aiutino ad avvicinare anche le istituzioni e a far comprendere il nostro punto di vista”.

di Gianluca Fenucci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Facebook Comments