Politica
luglio 10, 2015 3329 Visualizzazioni

Il Sindaco Costantini replica ad Apertamente: “Dichiarazioni false, cultura e sport non si toccano!”

Il Sindaco Costantini replica ad Apertamente: “Dichiarazioni false, cultura e sport non si toccano!”

Il gruppo di opposizione “Apertamente” ha dichiarato pubblicamente che l’Amministrazione Comunale, con atto di giunta n.109 del 23.06.2015, ha messo in vendita lo stadio comunale, la pista di atletica, i campi da tennis e addirittura i locali della scuola di musica e quelli della farmacia.

Queste dichiarazioni non corrispondono a verità.

La delibera in questione riepiloga semplicemente i beni di proprietà dell’Amministrazione Comunale che potenzialmente potrebbero essere venduti non rientrando tra i beni indisponibili dell’Ente. Null’altro che una mera ricognizione.

Vero è infatti che la delibera in questione specifica, nella parte deliberativa (al punto 5), di riservarsi successivamente all’approvazione consiliare del bilancio preventivo 2015-2017, le azioni necessarie alla vendita degli immobili ed in particolare di individuare, sempre con apposito atto comunale, i beni comunali per i quali procedere alla eventuale alienazione, stabilendone modalità, i tempi e le priorità.

L’Amministrazione Comunale, da sempre incline a garantire lo sport e la cultura (si pensi a quelli effettuati nello stadio, nei campi da tennis nonché quelli attinenti la realizzazione della nuova biblioteca inaugurata sabato scorso), conferma la volontà di non procedere alla vendita dello stadio comunale, della pista di atletica, della struttura destinata ai campi da tennis, dei locali della scuola di musica e di quelli destinati alla farmacia.

Lanciare un tal simile messaggio tra la popolazione chiaravallese è un modo di far politica che non ci appartiene. E soprattutto sembra dimostrare che i consiglieri del gruppo Apertamente leggano in maniera distorta le delibere di Giunta, confondendo una mera ricognizione con una vendita vera e propria. In molte circostanze, e non solo quando si ha a che fare con l’amministrazione di una città, basterebbe leggere il testo fino in fondo per capire come stanno le cose ed evitare di crearsi una propria realtà.

Nel bilancio previsionale che verrà approvato nel mese di luglio saranno garantiti investimenti a tutela degli impianti sportivi (in primis la riqualificazione del campo dei pini), della cultura e della riqualificazione urbana di Chiaravalle.

da Damiano Costantini
Sindaco di Chiaravalle

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Facebook Comments