Sport
marzo 16, 2015 774 Visualizzazioni

Il Chiaravalle Futsal torna alla vittoria

Il Chiaravalle Futsal torna alla vittoria

Torna alla vittoria il Chiaravalle Futsal, al termine di un match dai 2 volti: primo tempo dominato, giocato con concentrazione e lucidità, seconda parte di gara con risultato quasi riaperto grazie alla elogiabile caparbietà degli ospiti, ma anche a causa della cronica incapacità nella gestione del risultato dei padroni di casa.

CHIARAVALLE FUTSAL – BRECCE BIANCHE: 4 – 2
Marcatori:  Vichi (C), Cristiani (C), Cristiani (C), Tesei (C) // Toto (B), Sacco (B)
CHIARAVALLE FUTSAL: 1 – Sampaolesi Giacomo, 2 – Omenetti David, 4 – Cristiani Gianluca, 5 – Morici Massimo, 6 – Tesei Simone, 7 – Spinsanti Edoardo, 8 – Ranieri Salvatore, 9 – Caimmi Matteo, 10 – Menotti Diego, 11 – Vichi Fabrizio (K), 12 – Mansi Matteo. All. Maggiori Andrea
BRECCE BIANCHE: 1 – Balercia Fabrizio, 2 – Ceccarelli Nicola, 3 – Toto Nicholas, 4 – Celano Carmelo, 5 – Vatani Keyvan, 6 – Brunelli Alberto (K), 7 – Di Placido Lorenzo, 8 – Sacco Daniele, 9 – Musella Lucio, 10 – Landi Andrea, 11 – Cherubini Simone, 12 – Strologo Nicola. All. Gigante Simone

Partono forte i chiaravallesi che si rendono subito pericolosi con Tesei, bravo a liberarsi e a scaricare in porta una conclusione pericolosa che trova la risposta in angolo del portiere; azione successiva e questa volta è Menotti, ben servito da Spinsanti, a trovare la bella parata di Balercia. Intimoriti dalla partenza dei padroni di casa, gli anconetani si chiudono nella propria metà campo cercando di lasciare meno spazi possibili; dall’altra parte i rosanero mantengono il possesso palla, costruiscono l’azione con calma, non rischiano nulla e riescono a trovare il gol al 10′ con capitan Vichi che sfrutta un buon giro palla, supera il proprio diretto avversario ed impallina imparabilmente il portiere sul primo palo. Il leitmotiv della partita non cambia, ritmo ancora basso ed occasioni che latitano fino al 23′ quando Cristiani da una parte e Cherubini dall’altra mancano di poco il bersaglio con 2 belle conclusioni. Passa un minuto e Cristiani, ben servito da Ranieri dopo una palla rubata, trova la porta ed il gol del raddoppio. Reazione degli ospiti con Di Placido che solo davanti a Sampaolesi viene bloccato dalla tempestiva uscita del portiere rosanero. Sul ribaltamento di fronte, al 28′, ancora Cristiani trova la via del gol e la doppietta personale con una chirurgica conclusione dal limite; il primo tempo si chiude con il bel gol di Tesei che, bel servito da Sampaolesi, stoppa e al volo trafigge Balercia siglando un rassicurante 4 a 0.

La seconda frazione di gioco vede il felice debutto in campionato del giovane e promettente Matteo Caimmi che si rende pericoloso subito in un paio di occasioni: ben servito da Spinsanti a centro area trova la bella respinta del portiere ospite, quindi da azione di calcio d’angolo si libera bene, ma spara alto. Nel mezzo c’era stata la conclusione di Brunelli dalla distanza che aveva costretto Sampaolesi alla deviazione in angolo; stessa sorte per il tiro di Toto dopo un bello schema da fallo laterale. Un Brecce Bianche mai domo ora spinge, sfruttando anche il rilassamento dei locali, così al 10′ Musella non trova la porta da ottima posizione, mentre Di Placido lanciato in contropiede trova la bella uscita di piede del portierone rosanero. Il gol meritato che accorcia le distanze arriva al 14′ con la conclusione di Toto che colpisce il palo prima di finire in rete. Il Chiaravalle torna a rendersi pericoloso con l’ottimo Cristiani che ben servito da Vichi impegna Balercia in angolo; un 1′ dopo è invece Sampaolesi a superarsi sulla punizione di Toto e soprattutto sulla ribattuta di Musella da 2 passi. Nuovo ribaltamento di fronte e ancora Cristiani si insinua tra 2 avversari e da ottima posizione manca il colpo del definitivo ko fermato dalla parata d’istinto del portiere ospite; e come spesso accade…gol mancato gol subito: da innocuo cross da calcio d’angolo Sacco trova la difesa chiaravallese distratta ed insacca di testa. La partita è potenzialmente riaperta, ma il Chiaravalle ritrova la concentrazione riuscendo a gestire bene gli ultimi 8 minuti, non rischiando più nulla e sfiorando il gol con Tesei e Vichi sui quali si fa trovare ancora pronto Balercia.

Un po’ di sofferenza nel secondo tempo, una gestione del risultato non buona, ma vittoria doveva essere e vittoria è stata e per questa volta è questo quello che conta! Ora la squadra di mister Maggiori è fuori dalla zona playout, ma tutt’altro che certa della salvezza, visto che i risultati concomitanti stanno alzando la soglia di sicurezza; anche per questo sarà necessario provare a far punti già dalla prossima difficile trasferta, venerdì al PalaCus di Ancona contro il quotato Ankon C5!

di Simone Marani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Facebook Comments