Sport
gennaio 19, 2015 893 Visualizzazioni

Il Chiaravalle Futsal beffato sulla sirena dalla capolista

Il Chiaravalle Futsal beffato sulla sirena dalla capolista

CHIARAVALLE FUTSAL – D.L.F. DINAMIS FALCONARA: 3 – 4

Marcatori: Cristiani (C)// Pergolini (F)[r] Pergolini (F) Lopez (F) Cristiani (C) Tesei (C) Lopez (F)

CHIARAVALLE FUTSAL: 1 – Sampaolesi Giacomo (K), 2 – Omenetti David, 3 – Rinaldi Edoardo, 4 – Cristiani Gianluca, 5 – Burgio Francesco, 6 – Tesei Simone, 7 – Spinsanti Edoardo, 8 – Ranieri Salvatore, 9 – Caimmi Matteo, 10 – Menotti Diego, 12 – Mansi Matteo. All. Maggiori Andrea

DLF DINAMIS FALCONARA: 1 – Del Cinque Andrea, 2 – Mancini Andrea, 5 – Lopez Davide, 6 – Corinaldesi Fabrizio, 8 – Pergolini Francesco, 9 – Balducci Stefano, 10 – Zizzamia Mario, 11 – Palmieri Simone (K), 12 – Manfredi Michele, 13 – Viola Francesco, 14 – Giacchetti Luca, 20 – Fiorini Luca. All. Cecchini Francesco

Sconfitta casalinga per il Chiaravalle Futsal, contro la capolista, di misura, al termine di una gara giocata con tanta grinta, condotta nel primo tempo, riacciuffata quando ormai sembrava definitivamente sfuggita, persa all’ultimo minuto pagando troppo caro la stanchezza e una delle poche disattenzioni difensive di tutto il match! Peccato davvero, perchè ancora una volta la squadra di mister Maggiori dopo aver dimostrato di potersela giocare alla pari anche con la prima della classe, è stata punita dalla qualità dei singoli degli avversari più che dalla qualità di gioco degli stessi.

Privi del loro capitano Vichi, appiedato dall’influenza, i locali affrontano il match con grande concentrazione e disputano un ottimo primo tempo, lasciando il pallino del gioco in mano agli avversari, ma rispondendo colpo su colpo; così se al 1′ Lopez impegna subito Mansi, bravo anche sulla ribattuta di Pergolini, al 4′ arriva la risposta di Cristiani la cui conclusione supera il portiere, ma trova la sfortunata respinta sulla linea di un compagno di squadra; 2 minuti dopo ancora Lopez serve sul 2° palo Pergolini la cui conclusione è di poco a lato, la risposta puntuale del Chiaravalle si concretizza prima nella bella conclusione di Spinsanti deviata in angolo, ma soprattutto nel gol di Cristiani che buca difesa e portiere con la conclusione in buca d’angolo. Continuano le occasioni da una parte e dall’altra: Viola costringe Mansi in angolo, Spinsanti si gira bene, ma conclude troppo centrale, Mancini da posizione defilata sfiora il palo, Tesei su punizione costringe il portiere ospite alla deviazione in angolo, mentre dall’altra parte ancora Viola impegna Mansi. Le ultime 2 occasioni vedono ancora i portieri protagonisti, prima con il vero e proprio miracolo di Manfredi sulla bella conclusione di Menotti, quindi con l’uscita bassa del portiere chiaravallese che chiude la strada a Viola.

La seconda frazione inizia con la veemente reazione del Falconara intenzionato a recuperare subito lo svantaggio; mister Cecchini chiama la pressione alta ed anche il portiere Manfredi sale spesso a dare manforte ai compagni. Il Chiaravalle non riesce a rendersi pericoloso, ma si difende bene nei primi 10 minuti subendo solo 2 conclusioni da fuori di Lopez e Palmieri. La prima svolta del match arriva al 10′, quando sull’ennesimo tiro da fuori di Lopez la palla finisce sul braccio di Spinsanti appostato sul limite dell’area di rigore: punizione dal limite? No, per l’arbitro è calcio di rigore! Se ne incarica Pergolini il quale batte con sicurezza Mansi. I locali subiscono il colpo e 3 minuti dopo vanno in svantaggio sulla prodezza del solito Pergolini, che si gira in un fazzoletto e scarica un bolide che colpisce traversa, palo, quindi batte per terra prima di uscire dalla porta: seconda scelta difficile per l’arbitro, seconda scelta a favore della capolista con il gol del vantaggio assegnato fra le proteste della squadra chiaravallese. Passano altri 3 minuti ed il Falconara allunga ancora con la bella conclusione di Lopez ad incrociare. La partita sembra chiusa, ma non così per un Futsal mai domo, che al 18′ la riapre con la seconda rete personale di Cristiani, bravo a liberarsi bene e a superare il portiere falconarese. I locali ora ci credono, trovano risorse fisiche insperate e chiudono la capolista nella propria metà campo, sfiorando prima con Tesei, quindi con Spinsanti il gol del meritato pareggio; rete del 3 a 3 che arriva al 27′ per merito di Tesei il quale, dopo aver superato alla grande il proprio diretto avversario, conclude imparabilmente alle spalle di Manfredi. Sembra finita, anche perchè entrambe le squadre sono sulle gambe, ma all’ultimo minuto Pergolini attira su di sè tutta la difesa chiaravallese prima di servire Lopez che, con una chirurgica conclusione dai 10 metri, trova il gol dell’insperato e fondamentale gol vittoria!

Finisce così, con il Falconara in festa per un risultato che può risultare decisivo in chiave campionato ed un Chiaravalle che esce dal campo a testa alta, con una prestazione che può e deve far morale, ma anche con una sconfitta che fa ripiombare in zona playout! Conservare la consapevolezza di non essere inferiori a nessuno deve guidare la squadra del presidente Balducci anche nella prossima difficile trasferta jesina, contro quello Jesi C5 che tutti davano come favorito per il campionato, comunque protagonista di un eccellente stagione, intenzionato a vendicare la sconfitta dell’andata; dimostrare che non è stato un caso è l’impegnativo, ma raggiungibile compito del Chiaravalle Futsal.

di Simone Marani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Facebook Comments