Sport
febbraio 2, 2015 915 Visualizzazioni

I tecnici di Biagio e Tolentino commentano la gara, Fenucci: “Cuore e generosità”

I tecnici di Biagio e Tolentino commentano la gara, Fenucci: “Cuore e generosità”

Quello tra Biagio Nazzaro e Tolentino è stato un pareggio giusto, ancor più giusto nel punteggio. Lo 0 a 0 ha infatti rispecchiato una partita dove di occasioni da rete se ne sono viste poche. Le prestazioni delle due squadre però non sono state le stesse e quella della Biagio si è fatta maggiormente apprezzare per intensità e applicazione.
Ce lo conferma lo stesso Mister Gianluca Fenucci che ammette come i suoi ragazzi difficilmente potessero fare di più. “Nel finale di gara avevo mandato a scaldare Mbaye ma il suo inserimento, per dare maggior peso al pacchetto offensivo, mi avrebbe costretto alla sostituzione di un over tra i difensori. Storicamente, parlano le statistiche, le mie squadre o fanno risultato pieno o perdono, e questo rispecchia anche maggiormente le mie preferenze, ma ci accontentiamo di questo punto e, pur piano, andiamo avanti.

Nel girone di andata furono infatti 4 vittorie e 1 sconfitta, dopo il giro di boa le prime cinque giornate hanno invece portato 1 vittoria e 4 pareggi. “Nel 2015 non abbiamo ancora perso e stiamo subendo pochi gol, dunque allunghiamo la striscia positiva dopo aver disputato una buona partita dove abbiamo messo in campo cuore e generosità. Al Tolentino, squadra di spessore e seconda forza del campionato, non abbiamo concesso nulla e se avessimo avuto un pizzico in più di lucidità avremmo potuto anche trovare la via del gol.

Quando gli facciamo notare che a 41 anni il fratello Giovanni è ancora uno dei migliori in campo, il tecnico rossoblu non può che confermare, spendendo parole di elogio per i veterani; dando anche una tiratina d’orecchio ai più giovani. “A giocatori come Giovanni, ma penso anche ad altri over, non posso rimproverare nulla; stanno tirando la carretta dal 1° agosto! Gli under invece, nostra forza fino a qualche settimana fa, stanno diventando il nostro tallone d’Achille. Qualche ragazzo ha mollato alla prima difficoltà e ha preferito andar via. Se qualche volta si finisce in panchina non credo sia un dramma, altrimenti quando si cresce? Degli infortunati spero di riaverne qualcuno al più presto così da poter avere maggiori possibilità. Complimenti comunque a quelli scesi in campo!”.

Accetta il verdetto del campo anche Mister Aldo Clementi. “Il pareggio è giusto, ma sopratutto lo 0 nella casella dei gol. Di certo senza creare occasioni non si può sperare di segnare. Il campo c’è da dirlo, non ha aiutato la fluidità di manovra. Alla mia squadra però voglio fare i complimenti perchè quando il match si è fatto molto fisico non si è tirata indietro. Mi piace questa capacità di adattarsi da parte dei miei ragazzi

di Giovanni Romagnoli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Facebook Comments