Eventi
aprile 17, 2015 2547 Visualizzazioni

Helios, vivere ad impatto zero a Chiaravalle

Helios, vivere ad impatto zero a Chiaravalle

“Broken Windows” (Finestre rotte) è il titolo di un articolo uscito sul mensile The Atlantic Monthly nel marzo dell’82 e argomenta un nuovo concetto di gestione della cosa pubblica e privata basandosi sugli interessanti risultati dell’esperimento di psicologia sociale condotto nel ’69 dal professor Philip Zimbardo dell’Università di Stanford.
Ciò che ne scaturì è la “Teoria” che comunemente viene appunto chiamata “delle finestre rotte”.

Sorvolando sull’esperimento, comunque illuminante, il tutto si può sintetizzare col dire che investendo risorse, umane e finanziarie, nella cura del territorio nel rispetto della civile convivenza si ottengono risultati notevoli. Al contrario, trascurando l’ambiente urbano, si trasmettono segnali di deterioramento, di disinteresse e di non curanza contagiosa.

Ed è a partire proprio da questo tanto semplice quanto complesso concetto che possiamo spiegare cosa sia HELIOS, un edificio residenziale e commerciale che, per vocazione ed effetto, riqualifica una zona centralissima di Chiaravalle.

Considerato il nostro territorio ormai maturo per comprendere tipologie costruttive diverse da quelle normalmente utilizzate, il plesso è stato concepito seguendo indicazioni urbanistiche tali da renderlo un esempio unico in tutta la regione. Un intero condomino costruito in Classe A+, con tutte le innovazioni tecnologiche e progettuali oggi a disposizione che consentono di abbattere i consumi rispetto ad un’abitazione normale (RISPARMIO DI CIRCA 1.500 EURO ANNUI), si pone infatti come capofila nella strada che porterà entro il 2020, seguendo le direttive europee, a sole costruzioni a consumi tendenti allo zero.

Un sguardo al futuro con alle spalle la solidità di un’azienda, la ditta Parasecoli, che proprio quest’anno festeggia il sessantennale e che vuole, grazie ad HELIOS, dare un segnale forte di rinnovamento. Un edificio di 24 appartamenti che si alza e lascia spazio a nuovi percorsi permettendo il collegamento, a piedi, tra due vie Viale Rinascita e Via Jesi, e il cuore di Chiaravalle. La conformazione stessa del piano terra, destinato ad attività commerciali, subisce una deviazione verso Viale della Rinascita proprio per invitare alla “passeggiata”.

L’area è stata riqualificata completamente con diversi passaggi ad uso pubblico (prima inesistenti) e un parcheggio in una zona nevralgica della città. Il tutto con uno sguardo attento alla sicurezza e ancora una volta al risparmio energetico; l’area sarà infatti illuminata da faretti LED e monitorata da un sistema di video sorveglianza.

Il sipario si alzerà sabato 18 aprile quando nella mattinata il Sindaco di Chiaravalle Damiano Costantini taglierà il nastro aprendo ufficialmente HELIOS alla città. L’ invito al rinnovamento è stato già lanciato.

 

 

 

 

articolo pubbliredazionale

1 Commento

  • Negli ultimi decenni abbiamo costruito e acquistato case senza tenere in alcuna considerazione i cambiamenti culturali, socio-economici, climatici e di nuove tecnologie di cui ogni giorno i media ci bombardano. Il progetto Helios, dello Studio Piombetti, realizzato dalla ditta Parasecoli dimostra finalmente che qualcosa prende una nuova via sulla strada delle esigenze della attuale e futura società.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Facebook Comments