Sport
marzo 20, 2015 834 Visualizzazioni

Futsal Chiaravalle chiamato all’impresa

Futsal Chiaravalle chiamato all’impresa

Se anche uno tra i più inguaribili ottimisti come Simone Marani accetterebbe di buon grado il pareggio, qualche riflessione sulle difficoltà che avrà il Futsal Chiaravalle nel ventiseiesimo turno di C2 di Calcio a 5 va fatta.

D’altronde i numeri presentano il match tra Ankon C5 e i ragazzi di mister Maggior come una partita a senso unico:
anconetani imbattuti in casa proprio come le prime due della classe, con la miglior difesa casalinga del girone e con trentadue gol segnati nelle ultime cinque partite (vinte) ad Ancona;
ospiti reduci da tre tonfi esterni con quindici gol sul groppone ancora da smaltire e a digiuno da vittorie lontano da Chiaravalle da due mesi.

Nemmeno sotto il punto di vista delle motivazioni i rosanero partono avvantaggiati perché l’Ankon è provvisoriamente fuori dai playoff e le tre squadre che precedono nel giro di due punti la truppa di Argenziano, oltre allo Jesi che incalza due punti dietro, non consentono di alleggerire la pressione.

Una tra le più difficili partite da affrontare – analizza Simone Marani – l’Ankon C5 è una gran bella squadra, completa in ogni reparto che fa della difesa il punto di forza.
Ciò che ci rende ottimisti, nonostante la consapevolezza che servirà un’impresa, è il risultato dell’andata che ci ha visto vittoriosi per 1-0”.

In linea teorica si potrebbero perdere anche tre partite e vincere contro le ultime due della classe. O no?
“La soglia della salvezza si è alzata perché il Pietralacroce non molla.
Arrivare con l’acqua alla gola all’ultima partita a Fabriano non sarebbe piacevole.
Preferirei fare punti e conquistare la salvezza prima, anche un pareggio ad Ancona sarebbe un buon risultato”.

Da migliorare l’attacco visto che tra le squadre provvisoriamente salve siete ultimi in questa particolare classifica …
“Anche noi puntiamo molto sulla difesa, inoltre non abbiamo un vero e proprio bomber in rosa.
Fatta eccezione per le ultime tre trasferte, abbiamo fatto sempre bene sotto questo punto di vista e speriamo che rappresenti l’arma vincente per la prestazione perfetta che servirà contro l’Ankon C5”.

Di Luca Rebiscini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Facebook Comments