Sport
ottobre 5, 2015 821 Visualizzazioni

Forsempronese surclassata, la Biagio Nazzaro vola con i Rossini

Forsempronese surclassata, la Biagio Nazzaro vola con i Rossini

Non c’è stata partita tra Biagio Nazzaro e Forsempronese con i rossoblu di Chiaravalle a recitare la parte del leone dal primo all’ultimo minuto. I ragazzi di Mr Lelli raccolgono dunque il secondo successo consecutivo e iniziano a mettersi alle spalle una partenza non proprio esaltante.

IL TABELLINO
FORSEMPRONESE 0 – BIAGIO NAZZARO 2
FORSEMPRONESE: Amadori, Rossetti, Bartoli (72’ De Filippo), Tonucci, Mistura, Barone, Battisti, Pagliari Simone (59’ Palazzi), Pagliari Lorenzo (65’ Rosati), Paradisi, Marcolini. A disposizione: Tombari, Baggadir, Pedini Marco, Pedini Emanuele. All. Mariotti
BIAGIO NAZZARO: Tavoni, Medici, Candolfi (76’ Gatti), Fenucci, Giovagnoli, Cecchetti, Rossini Diego, Rossini Leonardo (78’ Santoni), Cavaliere, Jelicanin (72’ Giampieri), Domenichetti. A disposizione: Falcetelli, Carloni, Ruggeri, Gabrielloni. All. Lelli
RETI: 49’ Rossini Diego, 66’ Rossini Leonardo
ARBITRO: De Dominicis di Pescara
Note: ammoniti Battisti, Rossetti e Amadori per la Forsempronese, Medici e Cavaliere per la Biagio. Calci d’angolo: 3-7.

In terra pesarese tutto gira nel modo migliore per i chiaravallesi e, con due acuti nella ripresa, la pratica Forsempronese è archiviata. Già nei primi 45 minuti si capiva che con ogni probabilità i tre punti sarebbero finiti nelle tasche dei biagiotti (tra le altre, occasionissime per Cavaliere e Jelicanin), ma se la palla non entra poi c’è il rischio di vedersi sfuggire il successo sul più bello.
A sbloccare la contesa ci pensa in apertura di ripresa Diego Rossini (49’), sempre più tra gli uomini simbolo di questa Biagio. Il numero 7 rossoblu fugge palla al piede per 60 metri e prepotentemente si porta a tu per tu con Amadori trafiggendolo con un preciso destro che bacia il palo e carambola in porta.
Il bis biagiotto porta sempre la firma di Rossini, questa volta Lonardo, che al 66’ con una chirurgica conclusione dal limite supera Amadori.
La Biagio controlla senza particolari patemi e il risultato non cambia più fino al novantesimo.

di Giovanni Romagnoli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Facebook Comments