Eventi
gennaio 19, 2015 1415 Visualizzazioni

Esperti e studenti condividono memorie e ricordi con i testimoni del bombardamento del ‘44

Esperti e studenti condividono memorie e ricordi con i testimoni del bombardamento del ‘44

E’ stato bello vedere gli studenti delle terze medie chiaravallesi condividere memorie e ricordi con i testimoni del bombardamento del 17 gennaio 1944 che oggi hanno la bella età di 80 o 90 anni. La sala convegni della Croce Gialla era gremita e l’emozione e la commozione si sono diffuse presto tra il pubblico e tra i relatori.

Il convegno organizzato dall’Osservatorio Culturale Bernardo di Chiaravalle in collaborazione con la sezione “Edo Magnalardo” dell’Anpi e con il patrocinio del comune ha ottenuto un significativo successo ed un risultato importante: i tanti ragazzi delle terze medie degli istituti comprensivi chiaravallesi “Montessori” e “Levi Montalcini” hanno seguito con attenzione e partecipazione i vari interventi ed hanno capito che il 17 gennaio, giorno della fiera di S.Antonio, non è solo un giorno di festa perché 71 anni fa fu una giornata di sgomento, immenso dolore e distruzione.

A parlare del bombardamento, con notizie anche recenti apprese dai siti degli aviatori statunitensi ed inglesi e dal ministero della difesa americano e che fino a qualche tempo fa erano secretate, oltre al presidente dell’Osservatorio Giovanni Larici, al coordinatore dell’Anpi, Cristiano Cecchini, a Fabrizio Ilacqua, storico ed autore di un testo sul bombardamento, a Gianluca Fenucci, giornalista del Corriere Adriatico, c’erano anche alcuni testimoni oculari di quella triste e drammatica giornata di 71 anni fa, tra i quali Lamberto Pandolfi, maestro elementare di tante generazioni di chiaravallesi e Michele Mancini, novantatreenne ex consigliere comunale per alcune legislature, che nel 1944 per diverso tempo fu prigioniero di guerra in Gemania.
Il vicesindaco Cristina Amicucci ha sottolineato l’importanza che gli alunni chiaravallesi siano venuti a conoscenza di fatti storici molto significativi per la città e che testimoniano l’orrore della guerra. Hanno preso parte al convegno anche Daniele Sordoni, dirigente scolastico dell’istituto Montalcini e Lucia Moretti, vicaria del Montessori.

di G.F.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Facebook Comments