Sport
novembre 2, 2015 953 Visualizzazioni

Esino Volley corsaro, espugnata Lucrezia al tie-break

Esino Volley corsaro, espugnata Lucrezia al tie-break

Seconda vittoria consecutiva per l’Esino Volley che bissa quella casalinga contro Urbania espugnando il sempre difficile campo di Lucrezia. Successo importantissimo per il morale e la classifica quello ottenuto dalle esine dopo quasi due ore e mezzo di una partita non esaltante ma sicuramente tiratissima e impegnativa sia dal punto fisico che mentale.

Apav Lucrezia – Esino Volley: 2-3 (21-25 // 25-20 // 20-25 // 25-23 // 15-10)
Apav: Montanari, Battistelli, Simoncelli, Mencarini, Pantieri, Tarsi, Properzi, Frati, Giacomelli, Gezzi, Luminati (L1), Fratini (L2). All.Meloni-Mariotti
Esino: Ridoni, Bartolucci, Stefanelli, Leonardi, Ghiandoni, Rossi, Vagnarelli, Silvestri, Vignoli, Gobessi, Cerioni, Gabrielloni (L1), Mondaini (L2). All.Persico-Freschi
Arbitro: Giacometti

Dopo un iniziale equilibrio sono le ragazze di Persico ad allungare nel primo parziale (10-15). I tanti errori punto (saranno una costante di tutta la gara) permettono a Lucrezia di rimanere in partita senza mai tuttavia riuscire a recuperare il gap fino al 21-25 finale.
Secondo set simile, ma a parti invertite; le ospiti sempre a rincorrere senza però avvicinarsi più di tanto.
Vignoli e compagne partono forte nel terzo e pur continuando a commettere molti errori, soprattutto al servizio, controllano agevolmente dimostrando in campo una certa supremazia che lasciava ben sperare in una chiusura in quattro set. Così non è stato, le ragazze di coach Meloni si ricompattavano e sotto l’ottima guida di Montanari tenevano botta rintuzzando i tentativi di allungo ospite per poi piazzare il break decisivo dal 20 pari al 25-23 finale.
L’inizio del tie-break sembrava la prosecuzione del quarto parziale; le locali si portavano rapidamente sul 6-3 dando l’impressione di avere il match in pugno. Ma nel volley le cose possono cambiare rapidamente, le ospiti smettono di sbagliare, mettono per la prima volta la testa avanti (7-8) e allungano definitivamente dal 9 pari fino al 10-15 finale.

Come spesso succede dopo un 3-2 si disquisisce sul punto perso o sui due guadagnati. Noi propendiamo per la seconda tesi, quindi bicchiere mezzo pieno. E’ vero, forse si poteva chiudere prima, tanti gli errori punto (al servizio si è veramente esagerato), ma in certi momenti si è anche giocato una buona pallavolo.

Sabato si torna al PalaMenotti contro Montecchio, che evoca piacevoli ricordi (come del resto anche Lucrezia); partita da affrontare con la giusta carica e determinazione per provare a dare una connotazione ben precisa alla classifica che già da ora vede l’Esino in zona play-off. Appuntamento a Marina di Montemarciano alle ore 17,30.

da Esino Volley

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Facebook Comments