Sport
dicembre 11, 2014 994 Visualizzazioni

Chiusa con successo la stagione del Pedale Chiaravallese

Chiusa con successo la stagione del Pedale Chiaravallese

Due campioni provinciali, tanti atleti iscritti, oltre 130 invitati al pranzo sociale di fine stagione. Sono i “numeri” del Pedale Chiaravallese, storica società ciclistica locale, presieduta da Giulio Cardinali. Al pranzo erano presenti, oltre allo storico sponsor e grande appassionato di ciclismo Giorgio Toccaceli della 3T Costruzioni, Nello Marini e Pierino Fava, soci fondatori del Pedale Chiaravallese.

La società ciclistica ha ottenuto nella stagione appena conclusa riconoscimenti e risultati molto significativi: Federico Quattrini si è laureato campione provinciale su strada della categoria Esordienti I° anno mentre Matteo Caimmi ha vinto il medesimo titolo nella categoria Allievi.
Un premio speciale è stato assegnato a Manuela Stortoni, campionessa regionale della categorie Esordienti tra le donne.

Altri risultati dignitosi sono stati conseguiti nella categoria Giovanissimi da Alessio Prestana, Luca Spendolini, Sebastiano Fanelli, Tommaso Alessandroni, Matteo Fiorini, Sebastiano Rotaru Mihai, Filippo Caimmi, Edoardo Spendolini, Riccardo Truffellini, Lorenzo Pignocchi, Michele Tarsetti, Vittorio Emanuele Romano, Mattia Mazzuto.
Tutti questi ragazzi sono seguiti dall’appassionato direttore sportivo Giovanni Savini.

Tra gli Esordienti I° anno da segnalare le prestazioni di Giovanni Schiaroli, attualmente 3° in classifica al campionato di ciclocross Adriatico Cross Tour, Filippo Bastianelli, Federico Quattrini, Paolo Cicetti, Francesco Di Carlo, Massimiliano Zannotti, Riccardo Bucci e Manuela Stortoni, campionessa regionale.
Hanno gareggiato nella categoria Esordienti 2° anno Erik Sebastian Massei, Mattia Bianchi, Matteo Marchetti, Michele Gianangeli mentre tra gli Allievi, Alessio Pignocchi, Matteo Caimmi, Luca Lancioni, Devis Candi.

Le prossime gare in programma sono la gran fondo di Ancona l’8 marzo e l’ormai storica gara nazionale del 25 Aprile 2015.

di Gianluca Fenucci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Facebook Comments