Sport
novembre 3, 2015 960 Visualizzazioni

Botta e risposta tra Biagio e Civitanovese, il big match finisce in parità

Botta e risposta tra Biagio e Civitanovese, il big match finisce in parità

Botta e risposta tra Biagio e Civitanovese, e le distanze in classifica rimangono invariate. Ciò che resta dopo la gara del Polisportivo, oltre al risultato di 1-1, è la netta sensazione che la Civitanovese sia davvero la favorita al titolo di Eccellenza, ma che la Biagio Nazzaro non le sia poi così da meno.

Gabrielloni al 16’ illude un pò tutti i tifosi giunti da Chiaravalle che la partita potesse essere più facile del previsto, ma lo 0 a 1 è solo un lampo biagiotto in mezzo anche ai tanti fulmini civitanovesi perchè, va detto, la Biagio ha fatto la sua partita, un’ottima partita, ma i locali hanno giocato altrettanto bene mettendo spesso in difficoltà gli uomini di Mister Lelli.
Un palo di Ambrosini già al 10’ aveva fatto intuire che la Civitanovese questa partita la voleva vincere. Poi, come detto, la rete di Gabrielloni con un bel diagonale di testa a scavalcare Mazzoni dopo un cross dalla destra di Diego Rossini.

Il gol rovina i piani dei locali che per diversi minuti faticano ad organizzarsi. Schenardi capisce le difficoltà dei suoi e già al 35’ cambia volto alla squadra con una doppia sostituzione.
Le mosse danno presto i loro frutti e al 43’ Ambrosini colpisce un altro legno. Questa volta a negargli la gioia del gol è la traversa.

Nella ripresa il copione non cambia di molto e la Civitanovese spinge forte. Prima Gadda dalla distanza sfiora il gol, poi, all’8’, Tozzi Borsoi trova l’incornata giusta per l’1-1 su invito dalla destra di Ambrosini. Ancora Tozzi Borsi pochi minuti dopo va vicino alla rete del raddoppio sempre di testa.
La Biagio si difende con ordine e, quando può, riparte. E peccato per i rossoblu che Diego Rossini non riesca a centrare la porta da ottima posizione su invito di Gabrielloni che, da centro area, scarica sulla destra per l’accorrente compagno di squadra.

Al 23’ Bonci sventola il doppio giallo a Santoni, reo, secondo il fischietto pesarese, di aver perso troppo tempo per rimettere in gioco un pallone da rimessa laterale. La Biagio, anche se in inferiorità numerica, regge bene l’urto dei locali, che, ad onor di cronaca, non è che sia così irresistibile nel finale.
Al triplice fischio è dunque 1-1.

di Giovanni Romagnoli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Facebook Comments