Sport
dicembre 13, 2014 756 Visualizzazioni

Biagio, prima il Porto d’Ascoli e poi la Coppa

Biagio, prima il Porto d’Ascoli e poi la Coppa

Fenucci non vuole cali di tensione nell’anticipo di sabato

Gruppo troppo folto per non nutrire allo stesso momento ambizioni da vertice e preoccupazioni da vortice.
Una vocale può cambiare tutto, esattamente come una partita in questo campionato che assomiglia a una lotta senza frontiere.
L’anticipo di sabato contro il Porto d’Ascoli è un test che potrà dire molto sul futuro della Biagio Nazzaro.
A dir la verità, lo sguardo allo specchietto retrovisore non sembra essere nei programmi della squadra di Fenucci, vista la quinta posizione attualmente ricoperta, ma i dodici punti nei quali sono racchiuse tutte le squadre, fatta eccezione per il fanalino di coda Portorecanati, non consentono di abbassare la guardia nemmeno per un momento.

I padroni di casa sono una squadra difficile da inquadrare, categorizzabile solamente come “discontinua” vista l’altalena dei risultati di questa stagione caratterizzata dal successo contro la prima della classe Folgore Falerone, ma anche dalla sconfitta contro il Portorecanati.

Inoltre il pass già conquistato per la finale di Coppa Italia potrebbe rappresentare un’arma a doppio taglio, almeno sabato, quando i pensieri dovranno essere interamente focalizzati sul Porto d’Ascoli per conquistare tre punti fondamentali per non interrompere il cammino.
Siamo una squadra giovane, ma intelligente e quindi siamo consapevoli che senza il giusto approccio rischiamo di perdere con tutti, perciò – afferma Gianluca Fenucci, mister della Biagio Nazzaro – solamente da martedì ci concentreremo sulla finale di Coppa contro la Folgore.
La partita col Porto d’Ascoli, come tutte le altre d’altronde, nasconde insidie, ma noi vogliamo e dobbiamo mettere fieno in cascina e fare di necessità virtù riguardo alcuni giocatori non al meglio – assicura Fenucci – cercheremo di essere propositivi e fare punti per allungare la striscia positiva anche in campionato”.

Non c’è nemmeno il tempo materiale per scrivere la letterina a Babbo Natale: archiviare nel migliore dei modi la prima parte del campionato per poi affrontare la Folgore Falerone nella finale di Coppa Marche prevista domenica 21 al Recchioni sono i primi e unici pensieri della Biagio.

Capitolo mercato: dopo l’arrivo di Mbaye, la Biagio ha ceduto Pericolo alla Belvederese ed ha svincolato Allegrini. Di nuovo a disposizione invece Falcetelli.

di Luca Rebiscini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Facebook Comments