Sport
gennaio 9, 2015 1017 Visualizzazioni

Biagio Nazzaro, Fenucci: “Col Portorecanati non sarà una passeggiata”

Biagio Nazzaro, Fenucci: “Col Portorecanati non sarà una passeggiata”

Dopo qualche passo falso in Campionato, il successo nel derby con la Vigor Senigallia ha dato slancio ad un morale già alle stelle a seguito della vittoria in Coppa Italia, e ad una classifica che iniziava a non sorridere più. “Quest anno, e lo dico dall’inizio della stagione – spiega il tecnico della Biagio Nazzaro Gianluca Fenucci –, il campionato è e sarà molto equilibrato. Ad eccezione del Portorecanati e della Folgore Falerone in una manciata di punti sono racchiuse praticamente tutte le squadre, dunque è facile perdere o riacquistare posizioni in graduatoria. Soprattutto per questo motivo dico sempre ai miei ragazzi che ogni partita va affrontata come fosse una finale, perchè può fare differenza; a volte, anche se la nostra squadra è concepita per cercare di fare sempre risultato pieno, dobbiamo capire che anche i pareggi possono dare punti determinanti.”

E proprio il fanalino di coda Portorecanati sarà l’avversaria dei rossoblu nel prossimo turno. Dopo il doppio confronto in Coppa Italia e quello in Campionato, le due formazioni domenica si sfideranno per la 2^ giornata del girone di ritorno. Tre successi su tre per la Biagio fino ad oggi, lecito attendersi ancora un risultato positivo. “Certo, la 4^ vittoria è ciò che ci auguriamo tutti, ma attenzione, il Portorecanati non ha assolutamente mollato; come è giusto che sia! Non sarà una passeggia ma con l’atteggiamento che ho visto nelle ultime partite abbiamo possibilità di farcela. Alla ripresa degli allenamenti ho parlato con i miei ragazzi e ci siamo detti come con meno superficialità e più attenzione, non pensando solo alle giocate tecniche e di qualità, ma facendo leva sulla determinazione, sul cuore, sul coraggio e sulla concentrazione, possiamo raggiungere con maggiore facilità i nostri obiettivi.”
E a parer nostro, emblema di questa mentalità cambiata, che forse è più corretto definire maturata, è Giovagnoli. Una prima parte della stagione tra alti e bassi, grandi giocate alternate a disarmanti disattenzioni, e una seconda parte, dalla Coppa in poi per capirci, più concentrato, più solido e anche decisivo con due gol pesanti. “Diciamo che come ragionamento può starci, e mi sento di condividerlo, ma non lo ridurrei al solo Giovagnoli. Non è capitato solo a lui infatti di eccedere in personalismi e scivolare in qualche disattenzione di troppo. Tornando su Giovagnoli credo abbia le qualità per poter fare tranquillamente anche una categoria superiore, a patto che mantenga la concentrazione delle ultime gare e che dia continuità a tali prestazioni di spessore.

L’infermeria in vista della partita di domenica ci consegna due defezioni certe, Magi (febbre alta) e Medici (incidente stradale, fortunatamente senza gravi conseguenze), e quella altamente probabile di Mbaye (non ancora al meglio della condizione); per il resto rosa al completo.
Pronto ad uscire anche il prossimo numero del giornalino societario “Un cielo rossoblu”, dove si parlerà della Coppa, del derby, della partita col Portorecanati e tante altre curiosità.

di Giovanni Romagnoli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Facebook Comments