Sport
gennaio 23, 2015 784 Visualizzazioni

Biagio a caccia dei tre punti con l’Urbania, Fenucci: “Gara da prendere con le molle”

Biagio a caccia dei tre punti con l’Urbania, Fenucci: “Gara da prendere con le molle”

Può un solo gol subito in quattro giornate (Coppa Italia compresa) minare tutte o quasi le certezze di una squadra? Forse non proprio tutte, ma molte si. Questo è il caso della Biagio Nazzaro, in piena ripresa dopo un fine 2014 non esaltante in campionato ma che, dopo l’1 a 1 col Portorecanati, è tornata a fare i conti con la paura delle inseguitrici, nonostante la classifica la veda ancora saldamente nella parte alta.

Il pareggio col Trodica ha solo posticipato un giudizio se non definitivo, quanto meno più oggettivo. Una vittoria avrebbe fatto pensare ad un semplice passo falso, una sconfitta ad un serio campanello d’allarme, il pareggio ha invece rinviato buona  parte  delle  considerazioni.  “A  mio  avviso  –  spiega  il  tecnico  dei  rossoblu  Gianluca  Fenucci – quello  col Portorecanati è stato un campanello d’allarme, mentre quello col Trodica è stato un gran pareggio che vale 2 punti. Ho visto molto bene la squadra, come la voglio io. Perché pur non creando una gran mole di occasioni, i ragazzi hanno giocato con voglia, hanno lottato e cercato la vittoria. Quella col Portorecanati, mi ripeto, era una partita da vincere non tanto perché lo era sulla carta, ma perché in campo abbiamo dimostrato di poterla vincere e non averlo fatto rende quel pari un reale campanello d’allarme

I prossimi due impegni casalinghi ci diranno qualcosa in più. Due partite molto diverse tra loro, la prima con l’Urbania, le penultima forza in campionato, poi con il Tolentino, diretta inseguitrice della capolista Folgore. “Sono sempre scettico quando gioco contro squadre in difficoltà in classifica,  ci vado con i piedi di piombo. Il nostro percorso stagionale dovrebbe insegnarci proprio questo, che nulla è scritto prima del triplice fischio. Abbiamo fatto diversi risultati insperati, così come ci è capitato di  perdere punti quando avremmo dovuto farli nostri. L’Urbania è una squadra da non sottovalutare,  squadra  forte, quadrata, piena di giovani di valore allenati da un buon mister. Inoltre ha una storia importante fatta di tanta serie D, anche in tempi recenti; la classica partita da prendere con le molle. Al Tolentino penseremo dopo, altra partita difficile, sempre molto affascinante.”

Insidie dovute anche ad una rosa, sopratutto nel pacchetto under, ridotta all’osso. “Abbiamo diversi problemi – spiega Fenucci – con buona parte dei nostri giovani indisponibili. Magi e Landriscina hanno uno stiramento, Fabiani ha deciso di staccare la spina per un pò, Consolazio non si è mai allenato a causa della febbre e Silvestrini ha delle noie al ginocchio. Dovremo gioco forza cambiare qualcosa nell’assetto tattico perché gli unici disponibili sono Giampieri, Cecchini e D’Urzo. Poi verranno aggregati Federici e Quintiliani. Degli over sono invece quasi tutti disponibili, con Mbaye non ancora al 100% ma in netta ripresa e Medici, fuori negli ultimi periodi.

Una voce di mercato. La Biagio sembra vicina al tesseramento di Giorgio Valentini, attaccante classe ’94, fino a dicembre 2014 nelle fila del Martinsicuro dove negli ultimi due anni e mezzo ha disputato 51 presenze mettendo a segno 16 reti tra Promozione ed Eccellenza.

di Giovanni Romagnoli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Facebook Comments