Sport
giugno 5, 2015 1009 Visualizzazioni

Atletico Chiaravalle, il Presidente Bramucci tra passato, presente e futuro della Società

Atletico Chiaravalle, il Presidente Bramucci tra passato, presente e futuro della Società

Tre tanto semplici, quanto complesse domande sull’Atletico Chiaravalle. Tre argomenti, più che domande, che miglior destinatario del Presidente non possono avere. Ed eccoci dunque a chiedere a Luca Bramucci cosa pensa quando guarda alla storia della Società, cosa bolle in pentola oggi e cosa si immagina per il futuro dell’Atletico.

L’Atletico Chiaravalle è una società giovane fondata nel 2008 da un gruppo di ragazzi appena ventenni amanti dello sport, in particolare del calcio a 5. Si decise così di costituire una società ci calcio a 5 femminile -spiega Bramucci- per dare l’opportunità a tutte le giovani ragazze presenti nel territorio e soprattutto nella città di Chiaravalle, di poter praticare e crescere per mezzo di uno sport che molte di loro già seguivano guardando la squadra maschile, ma non avevano l’opportunità di poterlo fare in prima persona.
La crescita nel tempo è stata via via esponenziale e costante a partire già dall’anno successivo. Nella stagione 2009/2010 nacque infatti il nostro settore giovanile -dice con orgoglio lo stesso Presidente- fiore all’occhiello della nostra società, ed uno dei primissimi a livello marchigiano, formato da ragazze nate tra il 1995 e il 1999.
Nelle stagioni successive, antecedenti al 2014, abbiamo vinto la Coppa Marche con le Allieve e la prima squadra ha sfiorato l’obiettivo di andare ai playoff per la serie C.
Il 2014 -prosegue la cronistoria- è stato l’anno della crescita sotto ogni punto di vista, per ogni singolo componente della società in campo e fuori… e i risultati si sono visti: vittoria del campionato di serie D, vittoria della Coppa Primavera, vittoria del campionato Giovanissime.. cosa aggiungere di più!
Quest’anno per noi doveva essere l’anno delle riconferme, volevamo non retrocedere, volevamo non deludere le aspettative di nessuno, del resto avevamo lottato anni per arrivare fin lì! E poi quello che non ti saresti mai aspettato, la lotta fino alle ultime due giornate per entrare nei play off!
Una stagione straordinaria piena di colpi di scena, ribaltamenti di classifica improvvisi, insomma è stato un anno incredibile.

Il presente si chiama invece Trofeo Chiaravalle in Rosa Nero, arrivato ormai alla sua 6^ edizione. “Abbiamo deciso quest’anno di rilanciare il nostro torneo, cercando di dare un tono più strutturato alle varie serate. Ci saranno di fatti arbitri ufficiali U.I.S.P., il nostro speaker ufficiale che condurrà la serata e farà la telecronaca di tutte le partite, la musica, dei piccoli spettacoli di intrattenimento tra una gara e l’altra, eventi di sensibilizzazione, un punto di ristoro, un sito internet dedicato alla manifestazione e tantissime altre cose, insomma tutto in pieno stile Atletico.

Ieri, oggi e domani dell’Atletico nelle parole del Presidente. “Ogni volta che vengono raggiunti degli obiettivi si deve sempre guardare avanti e fare il passo successivo. E’ necessario continuamente provare a migliorarsi, a confrontarsi e sostenersi a vicenda, è questa l’arma vincente che differenzia una società ben organizzata e strutturata da una che non lo è. Questo per noi dell’Atletico è una sorta di dogma, è un aspetto a cui fortemente tutti abbiamo sempre creduto senza mai pentircene. E’ per questo che ci sentiamo pronti e dalla prossima stagione lotteremo per ricavarci un posto nella serie A. La società c’è, lo staff scalpita e le giocatrici sono più agguerrite che mai, quindi… “why not?”. Ci tengo anche a fare un ringraziamento personale a tutto lo staff dell’Atletico Chiaravalle -conclude Luca Bramucci-, dai preparatori atletici agli allenatori, accompagnatori, e tutti i dirigenti che ci hanno permesso di realizzare una stagione da primi posti.

di Giovanni Romagnoli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Facebook Comments