Sport
febbraio 9, 2015 910 Visualizzazioni

Atletico Chiaravalle corsaro ad Ancona, Molinelli: “Percorso strepitoso”

Atletico Chiaravalle corsaro ad Ancona, Molinelli: “Percorso strepitoso”

In sede di presentazione della gara lo avevo detto, quella con il Real Lions Ancona era la classica partita che, se vinta, avrebbe aperto scenari inimmaginabili ad inizio stagione. E l’Atletico Chiaravalle questa occasione non se l’è fatta scappare andando a violare per 8 a 2 il palazzetto avversario.
Un exploit che va sottolineato perchè le blasonate doriche erano e sono una delle squadre più attrezzate del girone, e non a caso occupano una posizione nella griglia dei playoff.

E solo con una gara che ha rasentato la perfezione si poteva sperare nell’impresa. Ritmo, personalità e disciplina tattica da parte di tutte le ragazze di Mister Molinelli le armi vincenti; tecnico chiaravallese che ad Ancona ha dovuto fronteggiare anche i gravi infortuni di Maiolini e Benitez (entrambe al Pronto Soccorso, da valutare le loro distorsioni alla caviglia), le non perfette condizioni della Donati (contrattura a quadricipite) e l’assenza di Cea.

L’approccio alla gara è da grande squadra con la rete, dopo appena 3 minuti, di Federica Maiolini. Si va avanti con cadenza di minutaggio simile fino al 3-0. Prima del riposo un acuto delle biancorosse (calcio di punizione di Cremonesi) sembra poter riaprire la gara.
Alla ripresa però ci sono solo le rosanero che colpo su colpo, con 4 reti di Melissa Marchetti, 2 di Giulia Baldarelli, e 1 di Federica Maiolini e Ilaria Mazzanti (primo gol stagionale per lei), chiudono la gara sull’8 a 2 in proprio favore. Minuti importanti anche per le giovanissime Schiavo e Chiarotti, chiamate a sostituire le “big” infortunate.

Sono contento davvero di tutte le mie giovanissime ragazze per il percorso strepitoso che stiamo facendo -le parole di Molinelli-, non voliamo alto e viviamo di gara in gara godendoci ovviamente la classifica da vertigini per una neopromossa come noi.

di Giovanni Romagnoli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Facebook Comments