Politica
aprile 7, 2015 1144 Visualizzazioni

Apertamente sull’area Fintecna: “Convocare immediatamente il Consiglio Comunale aperto”

Apertamente sull’area Fintecna: “Convocare immediatamente il Consiglio Comunale aperto”

Della questione Fintecna Ex CRAL si occuperà anche la Magistratura; a seguito di un esposto presentato da un ex consigliere comunale, sono stati acquisiti alcuni documenti presso la residenza comunale, per verificare la regolarità delle operazioni e degli atti amministrativi adottati nel corso degli anni dalle giunte a maggioranza PD.

Le vicissitudini che hanno coinvolto l’area Ex CRAL sono state travagliate e complesse, tant’è che sul piano politico ci siamo subito occupati della questione (il nostro primo intervento è dell’agosto del 2013, oltre ai successivi dell’agosto e novembre 2014), avendo tra l’altro la minoranza proposto interrogazioni alla giunta Costantini e discusso più volte della questione in Consiglio Comunale.

Tutta l’intera area oggi è di proprietà di una società privata, la Servizi srl, ragion per cui, al fine di non pregiudicare lo sviluppo di una delle zone più prestigiose del centro storico, a ridosso del complesso abbaziale, avevamo proposto di verificare la possibilità per il Comune di riacquistarne la proprietà, o quanto meno, in caso contrario, di riuscire ad intavolare una nuova trattativa con la Servizi srl, al fine di verificare la sussistenza dei presupposti per una soluzione rispettosa dei vincoli esistenti su quest’area e del ruolo strategico, sia da un punto di vista urbanistico che sociale, che la medesima riveste.

Purtroppo, nonostante le nostre istanze il Sindaco Costantini non ha sciolto i dubbi su questa intricata vicenda, avendo solamente respinto il primo progetto della Servizi srl ed avendo interpellato la Sovrintendenza dei Beni Culturali; il rischio è che la situazione resti bloccata per anni, fra ricorsi al TAR, indagini in corso e carte bollate, rimanendo la zona in completo abbandono.

Alla luce degli ultimi sviluppi, considerato che il sindaco Costantini si è dichiarato “a disposizione di ogni cittadino per fornire chiarimenti e delucidazioni sulla questione”, chiediamo al Presidente del Consiglio Comunale Silvia Re di voler convocare immediatamente il Consiglio Comunale aperto, al fine di poter dar modo a tutti i cittadini ed ai consiglieri comunali di trattare la questione ed alla Giunta Costantini e alla maggioranza a guida PD di fornire le dovute spiegazioni del caso.

da Gruppo Consiliare ApertaMente
Avv. Ettore Togni
Cons. Stefano Tanfani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Facebook Comments