Sport
dicembre 15, 2014 926 Visualizzazioni

Ancora una sconfitta di misura per il Chiaravalle Futsal

Ancora una sconfitta di misura per il Chiaravalle Futsal

CASINE C5 – CHIARAVALLE FUTSAL: 6 – 5
Marcatori:  Giovannelli (CA), Sorcinelli (CA), Cristiani (CF), Vichi (CF), Vichi (CF), Radi (CA), Conti (CA) // Tesei (CF), Marabese (CA), Spinsanti (CF), Pierpaoli (CA)
CASINE C5: 0 – Fossi Mirco, 2 – Baldassarri Francesco, 3 – Sebastianelli Adolfo, 4 – Marabese Antonio, 5 – Sorcinelli Alex, 6 – Giovannelli Lorenzo, 7 – Radi Luca, 8 – Pierpaoli Matteo (K), 9 – Pasquini Diego, 10 – Conti Gabriele, 11 – Telari Matteo, 12 – Bartolucci Stefano. All. Angeloni Giovanni
CHIARAVALLE FUTSAL: 1 – Sampaolesi Giacomo, 2 – Omenetti David, 3 – Rinaldi Edoardo, 4 – Cristiani Gianluca, 6 – Tesei Simone, 7 – Spinsanti Edoardo, 8 – Ranieri Salvatore, 9 – Caimmi Matteo, 10 – Menotti Diego, 11 – Vichi Fabrizio (K)
12 – Mansi Matteo. All. Maggiori Andrea

Seconda sconfitta consecutiva per il Chiaravalle Futsal, subita questa volta in trasferta, su un campo ostico per dimensioni e fondo, contro una diretta concorrente per la salvezza, al termine di una battaglia sportiva vissuta su tante occasioni, continui ribaltamenti di fronte e di risultato, che ha premiato alla fine la squadra locale, meritevole di aver sfruttato al meglio gli episodi positivi, ma anche di averci creduto con più convinzione e cattiveria agonistica; per la squadra di mister Maggiori il rammarico di una sconfitta di misura, al termine di una gara difficile, anche sfortunata, in fin dei conti ben disputata, ma ancora una volta infruttuosa.

Il terreno di gioco di ridotte dimensioni non consente certamente una grande qualità di gioco, d’altra parte rende la partita vibrante e sempre in bilico; numerose le occasioni, sin dall’inizio, tanto che al 2′ il Casine è già in vantaggio con Giovannelli che conclude una bella azione in velocità con un tiro forte e preciso; il Chiaravalle risponde con 2 occasioni di Tesei, ma subisce il gol di Sorcinelli, bravo a sfruttare una ripartenza veloce nata da un’uscita del proprio portiere. Tra il 15′ e il 21′ la squadra ospite riesce a ribaltare il risultato, grazie soprattutto ad uno scatenato Vichi: da una sua conclusione nasce infatti il gol di Cristiani, bravo a respingere in rete la respinta del portiere, quindi il capitano si mette in proprio trafiggendo l’incolpevole Fossi prima con una splendida conclusione dalla distanza, quindi con una punizione che trafigge la barriera, tocca il palo e si insacca. Nel frattempo c’erano stati la bella parata di Mansi su Pierpaoli e il quinto fallo dei padroni di casa, che con rinnovata verve riescono nell’immediato controsorpasso: al 22′ è Radi che ruba palla e supera il portiere ospite in uscita, quindi Conti, con un’azione simile, porta i suoi sul 4 – 3 che chiude un bel primo tempo.

La ripresa parte con il pareggio di Tesei che trafigge Fossi sul primo palo dopo una bella azione personale; ancora Tesei impegna il portiere ospite in uscita, ma subito dopo arriva il nuovo vantaggio del Casine con Marabrese che insacca dopo una serie di rimpalli; la sfortuna è doppia per il Chiaravalle, visto che oltre allo svantaggio arriva anche l’infortunio di Vichi, costretto a lasciare il campo definitivamente come già accaduto a Menotti a fine primo tempo! Le occasioni continuano comunque su entrambi i fronti, così il Chiaravalle sfiora il gol con Rinaldi, che non trova la porta dopo aver superato il portiere locale, ma anche con Ranieri e Tesei, sui quali è bravo Fossi con le parate in angolo; dall’altra parte Mansi risponde bene a Pasquini, mentre la conclusione di Radi da fallo laterale trova il palo esterno. Al 20′ Spinsanti sigla invece la rete del pareggio con la conclusione dalla distanza che sorprende Fossi; appena il tempo di gioire che il Casine trova il nuovo e definitivo vantaggio: Pierpaoli su azione da calcio d’angolo è bravo e fortunato ad insaccare dopo un paio di rimpalli. I minuti finali vedono il vano forcing degli ospiti che si rendono ancora pericolosi con Spinsanti non riuscendo però più ad impattare.

Termina quindi male una gara equilibrata e potenzialmente aperta ad ogni risultato; il Chiaravalle mostra ancora carenze nei momenti decisivi della gara, quando ogni errore o incertezza può risultare decisivo. La gara di venerdì, in casa contro la Virtus Fabriano C5, altro diretto concorrente per la salvezza, diventa ora del tutto fondamentale; sarà importante recuperare energie fisiche e mentali, magari anche gli acciaccati di questa partita, per presentarsi agguerriti e compatti ad una sfida già decisiva; la speranza è di poter chiudere nel migliore dei modi possibili il girone d’andata, oltre che l’anno solare.

di Simone Marani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Facebook Comments