Sport
ottobre 14, 2014 993 Visualizzazioni

Ancora un pareggio per il Chiaravalle Futsal

Ancora un pareggio per il Chiaravalle Futsal

CHIARAVALLE FUTSAL – PIEVE D’ICO: 2 – 2
Marcatori:  Vichi (C) // Amato (P), Spinsanti (C), Bonci (P)
CHIARAVALLE FUTSAL: Coppari Saverio, Sampaolesi Giacomo, Ranieri Salvatore, Rinaldi Edoardo, Cristiani Gianluca, Omenetti David, Tesei Simone, Spinsanti Edoardo, Bagnarelli Nicolò, Menotti Diego, Vichi Fabrizio (K), Mansi Matteo. All. Maggiori Andrea
PIEVE D’ICO: Bonci Ettore, Meliffi Nicola, Occhineri Giulio, Guerra Alex, Del Gallo Antonio, Marchetti Michael, Amato Marco, Buono Alessandro, Garavani Andrea (K), Storti Simone, Patarchi Francesco, Lentinello Sebastiano. All. Marchetti Stefano

Secondo pareggio consecutivo per il Chiaravalle Futsal che consente di continuare la striscia “positiva”, ma di muovere la classifica meno di quello che si vorrebbe e soprattutto si meriterebbe.
Il Pieve d’Ico, avversario di giornata, con una prestazione solida in un campo molto diverso dal proprio sintetico all’aperto, conferma l’ottimo avvio di stagione, candidandosi al ruolo di squadra rivelazione del campionato.

La partita parte subito con un buon ritmo che porta ad alcuni errori di troppo in fase di impostazione; sono comunque i padroni di casa ad imporre il proprio gioco, creando nei primi 10′ alcune buone occasioni con Spinsanti, che spara appena fuori dopo essersi liberato bene, Cristiani, che trova la respinta del portiere ospite al termine di una buona combinazione con lo stesso Spinsanti, e Tesei che impegna Bonci da azione di calcio d’angolo; gli ospiti rispondono con una bell’azione di rimessa sulla quale è Vichi a salvare sulla linea di porta. Lo stesso Vichi scuote la traversa al 13′, prima di trovare il vantaggio al 21′ con una splendida conclusione da calcio d’angolo; gli ospiti cercano allora la reazione immediata ed impegnano in almeno tre occasioni Sampaolesi, bravo su Guerra prima, quindi su Amato che spara da fuori, infine su Meliffi lanciato in un pericolossimo 1 contro 1 dopo una palla persa banalmente dal Chiaravalle. Il primo tempo, combattuto, ma giocato meglio dal Chiaravalle, si chiude così, col meritato vantaggio locale.

La seconda frazione vede invece un Pieve d’Ico arrembante, pronto a rischiare tutto, facendo valere soprattutto la propria supremazia fisica; così è Sampaolesi che deve salire in cattedra per tenere a galla la squadra del presidente Balducci, superandosi in numerosi interventi, già al 4′ su Del Gallo che dopo la respinta del portiere rosanero colpisce anche il palo, quindi su Meliffi prima e Amato poi nel giro di 1 minuto, ancora su Guerra che lo impegna in due splendidi interventi; il Chiaravalle soffre, riesce a creare un paio di buone occasioni a metà tempo, con Tesei che sfiora il palo e Spinsanti che dopo una bella azione personale impegna il portiere in uscita, prima di subire ancora: al 18′ un bolide da fuori del portiere Bonci colpisce la traversa, quindi un minuto dopo è Amato che siglia il meritato pareggio spingendo in rete una palla vagante dopo l’ennesima respinta del portiere locale. Raggiunto il pareggio la foga della compagine metaurense si placa e nel giro di 2 minuti la squadra di mister Maggiori riesce ad essere pericolosa con Tesei, tiro a fil di palo, e con Spinsanti, che colpisce uno sfortunatissimo palo interno; solo la premessa del vantaggio locale, con Spinsanti che questa volta conclude nel migliore dei modi una bella azione di rimessa. La partita ora è vibrante, Sampaolesi risponde ancora bene a Buono, Vichi su punizione sfiora il doppio vantaggio; mancano solo 2 minuti e allora il Pieve d’Ico rischia tutto facendo salire il proprio portiere e proprio su un bel tiro da fuori di Bonci, già autore del gol del pareggio dell’ultima giornata, ottiene un insperato 2 a 2 nel primo dei 3 minuti di recupero! Il Chiaravalle sfiora ancora il gol un minuto dopo con Spinsanti e rischia invece la beffa sull’ultima pericolosissima punizione del Pieve con la palla respinta sulla linea da Tesei.

Il match si conclude così, con un pareggio in fin dei conti giusto; compito del Chiaravalle è fare il mea culpa per l’ennesimo vantaggio mal gestito, ma soprattutto prepararsi alla difficile trasferta di venerdì prossimo, a San Michele al Fiume, contro il Pianaccio, quando sarà fondamentale conquistare i 3 punti fondamentali per avvicinare quelle posizioni che la squadra merita!

di Simone Marani
Futsal Chiaravalle

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Facebook Comments