Sport
ottobre 5, 2015 968 Visualizzazioni

Amara sconfitta per il Chiaravalle Futsal

Amara sconfitta per il Chiaravalle Futsal

Sconfitta interna per il Chiaravalle Futsal al termine di una gara che punisce troppo severamente la squadra rosanero: occasioni non sfruttate, disattenzioni difensive regolarmente castigate, un po’ di sfortuna e in questa circostanza anche una scelta arbitrale avversa, chiaramente sbagliata, decisiva per il risultato finale.

CHIARAVALLE FUTSAL – PIETRALACROCE 73: 1 – 3
CHIARAVALLE FUTSAL: 1 – Sampaolesi Giacomo, 2 – Gentilucci Nicolò, 3 – Rinaldi Edoardo, 4 – Cristiani Gianluca, 5 – Ciarimboli Matteo, 6 – Tesei Simone, 7 – Gnesi Stefano, 8 – Bini Luca, 9 – Spinsanti Edoardo, 10 – Menotti Diego, 11 – Vichi Fabrizio (K), 12 – D’Angelantonio Mirko All. Maggiori Andrea
PIETRALACROCE 73: 1 – Polinori Jacopo, 2 – Dubbini Alessio, 3 – Venere ROberto, 4 – Olivieri Filippo, 5 – Bonfitto Antonio (K), 6 – Storari Thomas, 7 – Fedeli Francesco, 8 – Sabatini Marco, 9 – Conti Gianluca, 10 – Ferrante Marco, 11 -Riccardini Filippo, 12 – Sconocchini Federico All. Baldassari Roberto
Marcatori: Bini (C) // Sabatini (P) Dubbini (P) Dubbini (P)

Il match si disputa ancora senza l’acciaccato capitan Vichi (in panchina solo per onor di firma) e parte subito a ritmo elevato con pressione alta di entrambe le difese; la prima occasione è per Menotti, ben servito da D’Angelantonio, che testa i riflessi di Sconocchini costretto alla deviazione in angolo. Gli ospiti rispondono con Riccardini che al 7′ sfrutta una palla persa a centrocampo e trova la bella risposta del portiere chiaravallese; è la prima e unica occasione del primo tempo per gli ospiti. Il pallino del gioco è infatti nelle mani della squadra di mister Maggiori che raggiunge il meritato vantaggio con Bini, al 14′, bravo a trovare l’angolo giusto dopo l’ottimo servizio di Spinsanti. Il Chiaravalle insiste, Spinsanti manca il bersaglio di poco dopo una bella azione personale, Rinaldi al 20′ tira a botta sicura, dopo uno schema su calcio di punizione, trovando la miracolosa deviazione di Sconocchini in angolo, mentre al 27′ una bell’azione corale viene conclusa dallo stesso Rinaldi di poco a lato. Il primo tempo si chiude così con il vantaggio di misura che va sicuramente troppo stretto ai padroni di casa.

La ripresa inizia con l’immediato pareggio anconetano: da un fallo laterale alto Ferrante coglie di sorpresa la difesa rosanero trovando completamente libero a centro area Sabatini che insacca senza problemi; il Futsal subisce il colpo e 2′ minuti dopo ancora Sabatini sfiora il gol con la “puntina” ad incrociare che finisce di poco a lato. La reazione chiaravallese arriva al 7′ con tre occasioni in altrettanti minuti: Spinsanti si libera bene, ma la sua conclusione da buona posizione s’infrange sulla bella opposizione del portiere avversario; Tesei salta tutti sulla fascia sinistra, mette in mezzo per Menotti che supera il portiere, ma trova il provvidenziale salvataggio sulla linea di un difensore; Tesei, su punizione dal limite, colpisce il palo interno con la palla che poi esce inesorabile. Al 20′ si rifà vivo il P73 con Fedeli che da ottima posizione, al termine di una ripartenza veloce, spara sopra la traversa. I padroni di casa continuano a premere, al 24′ costringono gli anconetani al quinto fallo, sfiorano ancora il gol al 27′ con Ciarimboli che, ben servito da Spinsanti, anticipa il portiere in uscita toccando di punta la palla che sembra entrare, ma incredibilmente sibila di fianco al palo. Al 29′ il momento decisivo della gara: Tesei parte in azione personale, supera un uomo, viene affrontato da un secondo che gli ruba palla dopo averlo atterrato con un fallo evidente; sarebbe tiro libero per il Chiaravalle, ma l’arbitro non se la sente di assegnarlo, tra le proteste di giocatori, panchina e pubblico il fischio non arriva mentre la palla arriva al liberissimo Dubbini che trafigge D’Angelantonio siglando il vantaggio ospite. Nello sbandamento conseguente ancora Dubbini, 1′ dopo, sigla il definitivo 3 a 1.

Finisce così, con un risultato sicuramente bugiardo che non premia la buona prestazione del Chiaravalle Futsal; la rabbia e l’amarezza non possono che essere riversate sui prossimi intensi impegni settimanali: mercoledì, per l’andata degli ottavi di Coppa Marche, è atteso al Palasport di casa il DLF Falconara (compagine protagonista nel campionato di C1), mentre venerdì, per la quarta giornata di campionato, si sale a Mercatello sul Metauro, nella trasferta più lunga della stagione, per affrontare quel Pieve d’Ico che dopo la scorsa straordinaria annata sta incontrando qualche difficoltà di troppo in questo inizio di stagione. I tre punti sono già l’obiettivo fondamentale che i ragazzi del presidente Balducci non devono mancare per cambiare rotta e ripartire con ritrovato entusiasmo!

di Simone Marani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Facebook Comments